Fine settimana senza eventi. Cosa fare? Una gita a Clauzetto / GUARDA

Aria buona
Redazione

Clauzetto, detta il balcone del Friuli, si trova a un’altitudine di 560 metri ed è attorniata dai monti Pala, Taîet, Ciaurlèc e dall’Altopiano di Pradis.

Le frazioni più significative nel comune sono Celante, Pradis di Sotto e Pradis di Sopra, che a loro volta si suddividono in molte altre borgate. Le stradine in sasso (in friulano clap) all’interno del paese, dette clapadóries, forniscono la testimonianza di un’antica rete di comunicazione data da mulattiere e sentieri che ancora oggi si possono percorrere. Le numerose fontane coronano la passeggiata lungo le vie di Clauzetto e delle sue borgate.

La Parrocchiale di San Giacomo, eretta tra il XIII e il XIV secolo, si raggiunge percorrendo una scalinata di novantotto gradini, che porta al punto più alto del “Balcone del Friuli”. Essa è meta di pellegrinaggi da parte di visitatori di tutte le nazionalità poiché custodisce la reliquia del Preziosissimo Sangue, esposta per placare gli animi degli spiritâz (indemoniati) durante la celebrazione religiosa del “Perdon Grant”, festa che si celebra la domenica successiva all’Ascensione.

Nella Valle di Pradis è possibile visitare le famose Grotte, anfratti di origine carsica scavate dal torrente Cosa, tra cui la Grotta della Madonna e l’orrido intitolato a Don Giacomo Bianchini. Particolarmente interessanti sono i reperti archeologici riconducibili al Paleolitico che sono stati rinvenuti nelle varie cavità della valle e che ora sono custoditi al Museo della Grotta. Ogni anno ad inizio luglio si svolgono le Giornate della Preistoria, laboratori didattici che hanno il fine di far conoscere a piccoli e grandi le realtà archeologiche del territorio.

In Val da Ros, presso Pradis di Sopra, vi è l’unico cimitero di guerra del pordenonese: il Sacrario Militare. In esso trovano la memoria i caduti italiani e tedeschi che durante la prima guerra mondiale hanno combattuto la battaglia tra Pielungo, Forno e Cuel d’Orton tra il 5 e il 6 novembre del 1917 a seguito della ritirata di Caporetto. Il 5 novembre 2017, in occasione del centenario, è stato inaugurato a Clauzetto il Memoriale della Battaglia di Pradis, una mostra che ospita diversi documenti e testimonianze di quel tragico evento.

La Latteria di Pradis di Sopra, che è attiva dal 1935, lavora solo latte crudo, non pastorizzato. Qui l’esperienza e la tradizione si fondono per creare prelibatezze tipiche della zona, su tutti il formaggio “Asìno”, uno dei formaggi utilizzati come ingredienti, insieme alla polenta, della tradizionale “Balote”. Una festa dedicata a questo piatto tipico anima le vie di Clauzetto nei primi giorni di agosto.

Testi a cura del Comune / Ufficio Turistico

Foto Paola Treppo

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia