Fine Vita, Commissione boccia la proposta di legge dell’Associazione Coscioni

Il voto finale sarà del Consiglio. Ora la palla passerà all’aula anche se non ci saranno molti margini per una possibile approvazione
Andrea Pierini
loading...

Le premesse non lasciavano molto margine alle speranze e il finale non ha fatto niente di più che confermarle. La III Commissione del consiglio regionale ha bocciato con i voti di maggioranza la proposta di legge promossa dall’associazione Luca Coscioni e sottoscritta da poco più di 8.200 cittadini del Friuli Venezia Giulia sul fine vita. La discussioni ha ricalcato quella avvenuta in occasione di una mozione presentata dal consigliere Enrico Bulian sul tema, con la maggioranza compatta nel dire che non è argomento che riguarda una sola regione ma il parlamento, argomentazione sostenuta anche dall’assessore alla Salute Riccardo Riccardi. Le opposizioni che hanno ribattuto che si tratta di una mera regolamentazione della sentenza della corte costituzionale che di fatto, in assenza di una decisione politica a qualsiasi livello, regolamenta il fine vita. 

La palla passerà comunque al consiglio regionale che dovrà esprimersi sui cinque articoli proposti dall’associazione, l’epilogo è alquanto scontato e per questo dal consigliere Bulian è arrivata la proposta di promuovere il voto alle camere, ovvero di impegnare il parlamento a legiferare in materia.

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia