Fingono di pregare tra i banchi della chiesa, scoperto il ladro delle elemosine

Scena da film quella verificatasi ieri mattina nel Duomo di Palmanova: dopo essersi avvolto del nastro adesivo, al contrario, attorno alla mano, un uomo l’ha infilata nella cassetta delle elemos...
Paola Treppo

Scena da film quella verificatasi ieri mattina nel Duomo di Palmanova: dopo essersi avvolto del nastro adesivo, al contrario, attorno alla mano, un uomo l’ha infilata nella cassetta delle elemosine, girandola accuratamente all’interno, per alcuni minuti, per farvi attaccare tutte le monetine.

Due carabinieri in borghese, appostati sui banchi, come due fedeli raccolti in preghiera, si sono alzati e lo pizzicano sul fatto. Il tutto era partito dalla segnalazione del parroco che, in più occasioni, aveva riscontrato ammanchi nelle offerte. Il presule ha controllato le telecamere della chiesa, notando un uomo che si intratteneva a lungo davanti alle cassette.

I Carabinieri di Palmanova sono hanno avviato subito le indagini e hanno recuperato interamente il bottino che stava cercando di sottrarre, circa 50 euro, non così magro se si considera che, ormai, per lui era diventata un’abitudine quasi quotidiana: quella di utilizzare la cassetta delle elemosine come fosse un bancomat. Il ladro, un 53enne del luogo, nullafacente, è stato denunciato a piede libero alla locale Procura per furto aggravato e continuato.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia