Home / News / Friuli in giallo. Fedriga avverte: «Vietato abbassare la guardia»

Friuli in giallo. Fedriga avverte: «Vietato abbassare la guardia»

Domani conferenza Governo-Regioni: contagi e vaccini sul tavolo. Riccardi spinge perché si cambi il sistema di valutazione. Potrebbe essere anche affrontata la questione delle prenotazioni stoppate nel mondo della scuola

Rischio moderato e Rt a 0.8, al di sotto della media nazionale, che è di 0.99: il Friuli Venezia Giulia resta in zona gialla. "L'importante ora – mette subito in chiaro il Presidente della Regione Massimiliano Fedriga (che ha postato su Telegram il sole che vedete nell'immagine copertina)- è mantenere alta l'attenzione per evitare che la curva dei contagi possa subire nuove impennate”.

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, ma anche i dubbi rimasti fino a questa mattina, nel pomeriggio è arrivata l’ufficialità. Il miglioramento del quadro pandemico, testimoniato dalla riduzione dell'indice Rt e delle ospedalizzazioni sia in area intensiva che negli altri reparti, ha portato alla conferma della zona gialla per il Friuli Venezia Giulia.

“Tutti i parametri sono in miglioramento, e la curva dei contagi in regione registra un calo continuo, anche se lento” precisa il vicepresidente con delega alla salute Riccardo Riccardi.

A livello nazionale il monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità conferma per la terza settimana segnali di tendenza ad un "graduale incremento nell'evoluzione epidemiologica", con un  "peggioramento nel livello generale del rischio". Gli scienziati chiedono alle autorità politiche un «innalzamento delle misure su tutto il territorio nazionale», anche a causa della circolazione di varianti Covid a maggiore trasmissibilità. Viene inoltre ribadita la necessità di mantenere la drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone e della mobilità. Il presidente dell’Istituto superiore di sanità, il friulano Silvio Brusaferro – ha fatto saper che l’incidenza dei casi tra gli over-80 sta diminuendo, per effetto della campagna vaccinale.

Riccardi fa sapere che è stata convocata per domani alle 17 una nuova conferenza Governo-Regioni. Sarà fatto il punto sui contagi e sulla campagna vaccinale. Ma non solo. “Da tempo chiediamo al Governo – ricorda Riccardi – che sia rivisto il sistema di valutazione. Oggi sappiamo che il Friuli Venezia Giulia sarà in giallo la prossima settimana sulla base di dati che arrivano fino a domenica scorsa. E’ una distanza temporale troppo elevata”. Poi resta il tema della disponibilità delle dosi di vaccini.

Tra sabato e domenica, intanto, Riccardi incontrerà i rappresentanti dei sindaci dei vari ambiti, per verificare la disponibilità di spazi pubblici dove effettuare i vaccini.

Resta ancora aperta la questione delle adesioni alle vaccinazioni per il personale della Scuola, dopo che il ministero dell’Istruzione ha di fatto annullato le 18mila prenotazioni registrate tramite le segreterie degli istituti in regione. “Una posizione che non sta né in cielo né in terra” commenta Riccardi, aggiungendo che si sta lavorando per trovare una soluzione. Anche questo tema potrebbe essere portato sul tavolo romano domani pomeriggio.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori