Home / News / Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia sarà in zona arancione

Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia sarà in zona arancione

Didattica a distanza per le scuole medie, superiori e università

"Il Friuli Venezia Giulia da lunedì sarà zona arancione. L'anticipazione mi è stata fornita in via informale dal ministro della Salute Roberto Speranza". Lo ha riferito il governatore Massimiliano Fedriga. "L'ingresso in zona arancione dall'8 marzo - ha aggiunto Fedriga - è riconducibile non tanto all'indice Rt quanto al repentino e vistoso aumento dei contagi nel nostro territorio regionale che ci colloca a rischio alto".

Ancora domani (sabato) e domenica le sole aree delle ex province di Trieste e Pordenone permarranno gialle; da lunedì tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia sarà pertanto zona arancione, con didattica a distanza per le scuole medie, superiori e università.

Domani entra in vigore il nuovo Dpcm di Draghi

Il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio entra in vigore il 6 marzo e resta vigente fino al 6 aprile 2021. Il provvedimento conferma diverse misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale già vigenti e ne introduce di nuove. Di seguito una sintesi delle principali misure confermate e delle novità introdotte:

  • Confermata ripartizione dell'Italia in aree, bianca, gialla, arancione e rossa, in base ai livelli di rischio
  • Confermato obbligo di mascherine anche all’aperto
  • Confermato obbligo distanziamento interpersonale di almeno un metro
  • Confermato coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5
  • confermato divieto di spostamenti tra le Regioni fino al 27 marzo. Sempre consentiti il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione e gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, ragioni di salute o situazioni di necessità.
  • Visite in abitazioni private

In zona arancione in ambito comunale, resta consentita la visita in una sola abitazione privata diversa dalla propria, una volta al giorno, fra le 5 del mattino e le 22. Possono spostarsi fino ad un massimo di due persone, che possono portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale) e le persone conviventi disabili o non autosufficienti.

Nelle zone arancioni e rosse le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura sono sospesi. Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto.
Palestre, piscine, impianti sciistici, centri benessere e termali restano chiusi.
Attività di ristorazione: in zona arancione e rossa le attività dei servizi di ristorazione sono sospese. Consentiti l'asporto (senza consumazione sul posto) e la consegna a domicilio per le attività di ristorazione fino alle 22
In tutte le aree resta il divieto di asporto per le attività dei bar (codice ATECO 56.3) dopo le 18, come per gli altri esercizi commerciali della stessa tipologia.
Attività commerciali: ​In zona gialla e arancione le attività commerciali al dettaglio si svolgono a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato. Nelle giornate festive e prefestive restano chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie. Piscine e palestre restano chiuse e sono ancora vietati gli sport di contatto. Consentita l'attività motoria individuale all'aperto.

Cosa prevede l'ordinanza di Fedriga

L'ordinanza del Presidente Fedriga del 3.03.2021 in sintesi prevede quanto segue:
dal 6.03.2021 e fino al 21.03.2021 le ex PROVINCE DI UDINE E GORIZIA saranno in ZONA ARANCIONE:

  • chiusi bar e ristoranti per vendita al dettaglio
  • vietati gli spostamenti fuori Comune salvo per lavoro, necessità, salute o urgenza
  • vietato andare a trovare amici/parenti una volta al giorno fuori dal proprio Comune (massimo 2 persone)
  • è concesso andare a trovare amici/parenti una volta al giorno all'interno del proprio Comune (massimo 2 persone)
  • deroga per i Paesi sotto i 5 mila abitanti che possono andare in un paese vicino (non capoluogo) al massimo entro 30km
  • sono concessi gli spostamenti nelle seconde case di proprietà o in affitto siglato prima del 14 gennaio

IN TUTTA LA REGIONE DA LUNEDÌ 8.03.2021 e fino al 20.03.2021:

  • chiuse in presenza medie, superiori e università con obbligo di Didattica a distanza.
  • aperti in presenza nidi, materne ed elementari.

Si raccomanda a tutti di seguire scrupolosamente le nuove indicazioni Regionali al fine di contrastare una temuta nuova ondata di contagi che potrebbe interessare anche la nostra comunità.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori