Decine di colpi tra Pordenone e Treviso, confermati 5 anni ai due ladri

Dopo il passaggio in Cassazione, la sentenza è diventata definitiva
Hubert Londero

Tra il 2018 e il 2019 misero a segno decine di furti in abitazione nelle province di Pordenone e Treviso. Per questo furono condannati a oltre 5 anni di reclusione ciascuno. La Cassazione ha dichiarato inammissibili i loro ricorsi.

Sono dunque diventate definitive le condanne inflitte dalla Corte d’pApello di Trieste al 30enne Nikoll Dobrozi (5 anni e 10 giorni) e al 39enne Edmond Et Hemaj (5 anni e 2 mesi), entrambi albanesi, per aver partecipato a gran parte dei 66 colpi attribuiti alla banda che per alcuni mesi imperversò tra Friuli e Veneto. Il sodalizio fu sgominato dalla polizia di Pordenone, che li catturò nell’aprile del 2019. Le scorrerie fruttarono alla banda oltre 2 milioni di euro tra denaro contante, gioielli, orologi, lingotti in oro, oltre a pistole e munizioni che i malfattori erano pronti a utilizzare. Parte della refurtiva, del valore di circa un milione di euro, una pistola e una cassaforte rubata nel Friuli occidentale furono trovate nascosti in un casolare tra Sacile e Conegliano.I due furono condannati nel luglio 2020 a 5 anni e 3 mesi e a 5 anni e 7 mesi con il rito abbreviato dal Tribunale di Pordenone, pena ridotta in appello l’anno successivo.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia