Home / News / Fvg: Federico Pittini nominato Cavaliere del Lavoro

Fvg: Federico Pittini nominato Cavaliere del Lavoro

Con strutture produttive e logistiche in tutta Italia, aziende in Austria e Slovenia e produzione complessiva di oltre 3 milioni di tonnellate, il Gruppo Pittini rappresenta il più importante operatore nazionale degli acciai lunghi laminati a caldo

Tra i 25 nuovi Cavalieri del Lavoro nominati ieri, 30 maggio 2020, dal Presidente della Repubblica, c'è anche Federico Pittini, attuale presidente del Gruppo Pittini, con sede a Osoppo.

Federico Pittini è presidente del Gruppo Pittini, realtà siderurgica leader nella produzione di acciai destinati all’edilizia e al settore meccanico con diciotto stabilimenti in Italia e all’estero.

Inizia giovanissimo il suo percorso professionale

Nato a Gemona del Friuli nel 1961, inizia giovanissimo il suo percorso professionale ricoprendo ruoli di crescente responsabilità in diverse aziende del Gruppo, fino a ricevere nel 2001 l’incarico di Amministratore Delegato di Ferriere Nord Spa. Sotto la sua guida il Gruppo intraprende un processo di internazionalizzazione e di espansione, attuato anche tramite operazioni di acquisizione e sviluppo di nuovi stabilimenti in Italia e all’estero.

Sviluppo industriale sostenibile

Fortemente orientato allo sviluppo industriale sostenibile definisce e realizza un importante piano d’investimenti di lungo periodo volto al completo rinnovamento impiantistico, infrastrutturale e tecnologico di tutti gli stabilimenti. L’uso razionale delle risorse, il miglioramento degli effetti dell’attività produttiva sull’ambiente e la sua integrazione nel territorio rappresentano una priorità strategica e un valore centrale per il Gruppo Pittini.

A tali principi si rifanno anche il piano d’investimenti che sta interessando Acciaierie di Verona Spa dal 2016, con interventi finalizzati al completo rinnovamento del sito, e il recente programma Greensteel che consentirà di dotare lo stabilimento di Potenza, in Basilicata, delle migliori tecnologie disponibili garantendo la piena compatibilità dei processi produttivi con la tutela ambientale e il risparmio energetico.

Ha preso così forma un’organizzazione moderna, tecnologicamente all’avanguardia e sinergica con la soddisfazione degli oltre 1.800 dipendenti, da sempre al centro del progetto industriale.

Oggi il Gruppo Pittini, con strutture produttive e logistiche che si snodano in tutto il territorio nazionale, aziende manifatturiere in Austria e Slovenia e una produzione complessiva di oltre tre milioni di tonnellate, rappresenta il più importante operatore nazionale nell’ambito degli acciai lunghi laminati a caldo, leader in Europa nel settore degli elettrosaldati, con un fatturato complessivo superiore ad 1,5 miliardi di euro, di cui oltre la metà realizzato all’estero.

Da sempre convinto che la formazione rappresenti il motore dello sviluppo e della crescita professionale, nel 2003 costituisce Officina Pittini per la Formazione, organizzazione no profit accreditata dalla Direzione Formazione della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, che promuove percorsi formativi per privati e aziende.

Ha sempre sostenuto, direttamente e tramite enti filantropici, persone e famiglie in condizioni svantaggiate e ha strutturato in modo continuativo diverse misure a sostegno della famiglia.

Ha supportato attività di promozione e gestione di attività culturali e ricreative di interesse sociale e di valorizzazione del patrimonio artistico in Regione Friuli Venezia Giulia. Ha favorito vari enti laici e religiosi per opere e iniziative nei confronti delle comunità locali.

Ha promosso la formazione scolastica e universitaria con specifiche misure nei confronti di numerosi Istituti e Enti di formazione e con borse di studio a favore di studenti meritevoli. Sotto il suo impulso, sono state promosse centinaia di azioni di solidarietà tra assegni per maternità, sostegno a persone in difficoltà e borse di studio. Contribuzioni in danaro o attraverso la fornitura di attrezzature o mezzi strumentali sono state elargite a diversi istituti scolastici (Istituti Bearzi e Volta, entrambi con sede ad Udine, e l’Isis D’Aronco di Gemona) oltre a scuole primarie locali.

Non sono mancati gli interventi a sostegno di associazioni ed enti culturali tra cui l’ultimo in ordine cronologico quello a sostegni della mostra “I Maestri” di Illegio, nonché ad associazioni di beneficienza e sportive dilettantistiche di carattere locale. Consigliere di Federacciai dal 2002, nel 2016 ne viene nominato vicepresidente. Sposato, padre di quattro figli, risiede a Tarcento in provincia di Udine.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori