Gradisca, la parrocchia di San Valeriano riapre le porte di notte ai migranti senzatetto

Il parroco: “Cerchiamo volontari che ci diano una mano”. Il prefetto di Gorizia: “Ben venga aiuto di realtà private, i posti messi a disposizione dalle nostre strutture sono pieni"
Matteo Femia
loading...

Niente più notti all’addiaccio, almeno in questi mesi freddi, per le decine di richiedenti asilo di Gradisca non ancora entrati nel circuito dell’accoglienza. Da oggi infatti la parrocchia di San Valeriano farà riaprire le porte del dormitorio, che già nello scorso inverno aveva dato la possibilità di dormire al caldo ad una media quotidiana di una ventina di migranti. E si cercano volontari che diano una mano nella gestione del servizio.

Sul tema della difficoltà a garantire un tetto sotto cui dormire a tutti i migranti interviene anche il Prefetto di Gorizia Raffaele Ricciardi.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia