Grande festa ieri a Nova Gorica per i 20 anni dell’ingresso della Slovenia nell’UE

Il premier Golob dal palco: "Come governo abbiamo avviato le procedure per il riconoscimento dello Stato di Palestina"
Matteo Femia
loading...

E’ stata una grande festa quella che ieri sera, nel piazzale antistante il municipio di Nova Gorica, ha salutato i vent’anni dall’adesione della Slovenia all’Unione Europea. Presente tutto il Gotha della politica della Repubblica: dal premier Robert Golob accompagnato da diversi membri del suo governo, all’ex presidente della Repubblica Borut Pahor fino al commissario europeo per le gestione delle crisi, Janez Lenarcic, il primo a prendere la parola dal palco sottolineando come “l’Europa unita significhi pace e solidarietà”. Golob ha invece raccontato episodi giovanili che lo legano alla transfrontalierità di questo territorio e ha ricordato, a proposito di processi di pace e superamento di ogni divisione, la decisione presa in giornata dal suo governo di avviare le procedure per il riconoscimento dello Stato di Palestina. Presente all’evento di ieri anche l’ex presidente della Commissione europea Romano Prodi, che aveva partecipato nel 2004 al conto alla rovescia per l’ingresso della Slovenia nell’Ue in piazza Transalpina. A rappresentare le istituzioni italiane c’erano il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna e l’assessore regionale al patrimonio Sebastiano Callari.

Nel corso della serata, anche tanta musica e le testimonianze di alcuni cittadini sloveni che hanno raccontato come le opportunità date dall’ingresso nell’Unione Europea abbiano cambiato in meglio le loro vite.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia