‘Greta Thunberg’ al rogo a Poincicco di Zoppola

Assieme al falò epifanico di Poincicco di Zoppola sono divampate le polemiche. Il pan e vin allestito da “I Ragazzi di Poincicco” ha visto ardere anche l’effige di Greta Thunb...
Daniele Micheluz

Assieme al falò epifanico di Poincicco di Zoppola sono divampate le polemiche. Il pan e vin allestito da “I Ragazzi di Poincicco” ha visto ardere anche l’effige di Greta Thunberg, la giovane attivista ambientalista svedese, premiata da Time come personaggio dell’anno. Accanto al fantoccio seminudo la scritta “io sono ecologica”. Una scelta che a molti non è piaciuta, come hanno manifestato sui social commentando l’evento. Gli organizzatori si sono subito giustificati, dicendo che era una goliardata e non volevano offendere nessuno. Sulla loro pagina Facebook hanno scritto: “Per chiarire le polemiche riguardo la serata del nostro Faló ci teniamo a precisare che la befana rappresentava una befana ecologica. Infatti falò e fantoccio sono fatti di materiale ecologico. Noi sosteniamo l’impegno per la lotta all’inquinamento di Greta e così anche la nostra Befana”.

A prender posizione anche il consigliere regionale del Pd, Nicola Conficoni, rimasto colpito dalla vicenda. “Ben venga che gli organizzatori del falò di Poincicco durante il quale è stato bruciato un fantoccio raffigurante Greta Thunberg seminuda abbiano chiarito le reali intenzioni di un gesto di cattivo gusto sembrato offensivo e chiesto scusa per avere dato adito a fraintendimenti – ha postato sui social – Quanto sta accadendo in Australia, infatti, conferma la gravità della crisi climatica, ambientale e di biodiversità in atto e l’attualità della lotta al riscaldamento globale simboleggiata dalla tenace ragazza svedese, capace di mobilitare milioni di giovani e risvegliare le nostre coscienze sulla necessità di agire con urgenza per salvare il Pianeta. Bruciarla al posto della befana che, invece, rappresenta il passato da cui liberarsi non è stato uno scambio azzeccato. Speriamo la discussione scaturita sia servita a maturare la convinzione che l’ambiente è salute e va rispettarlo anche rendendo più ecologiche tradizioni meritevoli di essere mantenute vive come i falò epifanici”, le parole di Conficoni.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia