I genitori cenano, anziano molesta una bambina di 9 anni mentre gioca

Arrestato un 71enne, già protagonista di episodi simili in passato
Paola Treppo

Gli agenti della polizia di stato del commissariato di Cividale del Friuli hanno arrestato un uomo di 71 anni per violenza sessuale a danno di minore. L’uomo è finito in manette in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Udine su richiesta della Procura a seguito dell’attività investigativa effettuata dalla polizia di stato di Cividale.

L’episodio risale a venerdì 31 maggio quando gli agenti del Commissariato sono stati chiamati a seguito delle molestie subite da una bambina italiana di 9 anni nel parcheggio di un ristorante del territorio cividalese. La bambina era stata attirata nel cortile dell’esercizio pubblico da un anziano subendo la sua morbosa attenzione. Poco dopo, fortunatamente, la minorenne è riuscita a fuggire grazie all’intervento di una coetanea che l’ha riportata al tavolo dove i genitori stavano cenando.

Pochi istanti dopo,  non appena compresa la situazione di gravità, è scattato l’allarme della madre alle forze dell’ordine.

La ricostruzione

I poliziotti hanno visionato le immagini della videosorveglianza e ricostruito l’accaduto. Dalle indagini è emerso che l’uomo era entrato nel locale intorno alle 21. Dopo aver consumato diverse bevande alcoliche in compagnia di un amico, intorno alle 21.30,  notate le due bambine giocare nel cortile all’esterno, con una scusa aveva tirato una delle due bimbe in un angolo del parcheggio. In quella posizione defilata, lontano dalle luci, la aveva così sottoposta più volte ad atti sessuali. Non appena l’amica della vittima si è resa conto di quanto stava accadendo, ha chiamato i genitori, permettendo la fuga dell’orco, dileguatosi a bordo di una macchina.

Dopo un’accurata attività investigativa, ieri mattina è scattato il blitz dei poliziotti comandati dal dirigente del Commisariato di di Cividale, dott. Michelangelo Missio. Si tratta di un pluripregiudicato residente a Torreano, già noto alle forze dell’ordine per essere stato condannato a sette anni di reclusione per episodi del tutto simili. Pena che ha terminato di espiare nel 2018. La perquisizione nell’abitazione di quest’uomo ha permesso di sequestrare l’abbigliamento indossato al momento dell’aggressione, oltre al telefono cellulare.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia