I Ris di Parma a Pantianicco a quasi cinque mesi dall’omicidio di Benita

Matteo Femia

Sono andati avanti per l’intero pomeriggio e proseguiranno domani a partire dalle 9 i rilievi da parte dei Carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Parma nella casa di Pantianicco dove lo scorso 19 luglio l’89enne Benita Gasparini è stata uccisa con due coltellate alla schiena da un assassino ancora non identificato. Dargli un volto è proprio l’obiettivo degli approfondimenti in corso: le operazioni odierne del Ris si sono concentrate in particolare su cucina, sala, camera da letto e vano scale con l’utilizzo di reagenti chimici atti a identificare impronte su vari tipi di superfici. Ad assistere alle attività svolte dai Carabinieri c’era anche Edi Sanson, consulente tecnico della famiglia della vittima. Si tratta del terzo sopralluogo del Ris di Parma nell’abitazione di via D’Annunzio dopo quelli svolti tra fine luglio e fine agosto.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia