‘Il capitano’ è arrivato a Trieste: subito selfie e contestazioni

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini a breve incontrerà Fedriga. Subito dopo la stretta di mano con il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto
Redazione

In piazza Libertà è arrivato poco dopo le 11.30 il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Fra gli immancabili selfie che il segretario della Lega ha concesso a qualche cittadino, una piccola manifestazione di protesta di un gruppo di 50 ragazzi muniti di striscioni è stata subito contenuta dalle forze dell’ordine a pochi metri dalla sede della Regione Fvg. 

Gli incontri di oggi

Alle 12, nella sede della Regione, il titolare del Viminale incontrerà il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga e dopo il responsabile della diplomazia magiara, Szijjarto. A seguire, alle 12.30, il ministro Salvini presenzierà alla conferenza stampa di presentazione dell’ accordo siglato con il governo di Budapest che consentirà all’Ungheria di costituire una base logistica nel porto di Trieste che permetterà alle imprese magiare che esportano oltremare di velocizzare il commercio di materie prime e prodotti magiari oltreoceano. Al punto stampa, saranno presenti il ministro Szijjarto, il presidente Regione Fvg, Massimiliano Fedriga, e il presidente Autorità portuale, Zeno D’Agostino.

Alle ore 15, il vicepremier Salvini attraverserà piazza Unità e salirà in Prefettura per la firma di due protocolli: sulla legalità degli investimenti (con la partecipazione di Comune di Trieste, Regione Fvg, Prefettura e Autorita’ portuale) e sui rimpatri volontari assistiti dei migranti sottoscritto da Regione Fvg e Prefetture di Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone, per la promozione e gestione dei rimpatri volontari assistiti. Alle ore 16 il ministro Salvini incontrerà la stampa. Preceduta da numerose dichiarazioni e polemiche sull’ipotesi di costruire barriere al confine tra Italia e Slovenia o sospendere Schengen tra i due Paesi, la visita del ministro sarà contrassegnata da molte manifestazioni di protesta.

Due i presidi della rete Trieste ‘Antifascista, Antirazzista e Antisessista’: dalle 10 alle 12 in piazza Libertà e dalle 17 in piazza della Borsa, per dire no ai muri. Agli ex valichi (circa 15) di frontiera tra Italia e Slovenia, e soprattutto a Fernetti, Pese e Rabuiese si terranno i presidi promossi dal Pd e aperti alla società civile “per mantenere i confini aperti”. Presenti anche i sindacati di Italia e di Slovenia. A Gorizia mobilitazione in piazza Transalpina in serata organizzata da associazioni e forze politiche di Gorizia e di Nova Gorica (Slovenia).

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia