Il punto nascita di Latisana verso il ‘riconoscimento’ Unicef

Esattamente un mese fa alle 8 del 29 luglio riapriva dopo 40 mesi di chiusura il reparto di maternità dell’ospedale di Latisana. Da allora fino alle 8 di oggi 29 agosto sono nati 45 bambi...
Redazione
loading...

Esattamente un mese fa alle 8 del 29 luglio riapriva dopo 40 mesi di chiusura il reparto di maternità dell’ospedale di Latisana. Da allora fino alle 8 di oggi 29 agosto sono nati 45 bambini pari a 43 parti, due dei quali gemellari.

Lo riferisce il vicecommissario dell’Azienda per l’assistenza sanitaria 2 Bassa Friulana e Isontina sottolineando che tra i nuovi nati 4 sono Veneti. I loro genitori provengono da San michele al tagliamento, Portogruaro, San Stino di Livenza e da San Donà di Piave. In azienda sanitaria si segnalano anche oltre 10 prenotazioni di prima visita ostetrica per nuove gravidanze di mamme provenienti dal Veneto. Come ci spiega il vicecommissario è quindi molto probabile che le persone che iniziano questo percorso in una struttura sanitaria lo continuino fino al momento del parto. Trentin ha in animo di far accreditare la struttura di Latisana quale ospedale amico del bambino, un progetto sostenuto dall’Unicef e che richiede caratteristiche particolari che potrebbero essere messe a punto in breve tempo.

“Non si tratta di un riconoscimento istituzionale- continua Trentin- ma ne faremo richiesta per poterci fregiare di questo titolo che al momento è stato attribuito a 27 ospedali italiani. Tra le caratteristiche richieste vi è una particolare attenzione all’allattamento al seno. Non si tratta di una moda ma è il miglior modo per nutrire i neonati. A tal proposito all’interno dell’ospedale – conclude il vicecommissario- stiamo allestendo uno spazio dedicato ai bambini piccoli dove le mamme possono allattare in tranquillità”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia