Il ritorno: Gianpiero riabbraccia la moglie e i figli

Atterrato a Roma il volo intercontinentale che ha riportato il militare in Italia. Questa sera l'abbraccio con sua madre a San Severo
Redazione
loading...

Gianpiero Saglimbene è tornato dagli Stati Uniti d’America. Il suo decorso post operatorio sembra proseguire nel migliore dei modi, anche se sarà ancora lungo e faticoso. Dopo l’ultima visita effettuata ieri al Presbyterian Hospitalbdall’oncologo Kato Tomoaki e il suo consenso al viaggio in  l’Italia, il sergente maggiore dell’Esercito è salito sul primo volo diretto a Roma.

Accompagnato dalla sorella, l’aereo è atterrato a Fiumicino alle 13.40. Ad accogliere il lanciere 37enne c’erano i suoi affetti più cari: la moglie, rientrata prima da New York, e i due figli, di 6 e 7 anni, che non vedeva dall’8 luglio scorso. Ma allo sbarco, quasi a sorpresa, si è presentata anche anche il Ministro della difesa Elisabetta Trenta, la stessa autorità che aveva agevolato diverse pratiche per garantiere al lanciere di stanza a Codroipo un volo di Stato verso l’America.

Questa sera Gianpiero farà rientro a San Severo, paese materno in provincia di Foggia dove potrà riabbracciare la madre e gli altri familiari, prima di far rientro in Friuli dove proseguirà il recupero e le analisi mediche. 

 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia