Home / News / Imbrattato lo striscione della Festa de l'Unità di Ruda

Imbrattato lo striscione della Festa de l'Unità di Ruda

Shaurli invita i vandali a trascorrere qualche ora alla festa

Parolacce e insulti contro la storica Festa de L'Unità di Ruda, quest'anno giunta alla sua 77ima edizione e che in passato ha avuto tra i suoi attivi frequentatori anche Pier Paolo Pasolini e il pittore Giuseppe Zigaina. Le scritte sono apparse sullo striscione/totem posto all'ingresso del piccolo comune della Bassa Friulana. L'imbrattamento è stato segnalato dal segretario regionale del Partito Democratico Cristiano Shaurli che sui social ha rivolto la sua solidarietà ai volontari e agli iscritti di Ruda.

"Tutta la mia solidarietà agli amici e compagni di Ruda - ha scritto il segretario dem - Sarò alla festa come sempre e magari quelle piccole piccolissime persone che nella loro piccola piccolissima vita nulla di utile hanno da fare se non cercare senso nel disprezzo degli altri, provino a passare. Noi scritte idiote le cancelliamo in un battibaleno - prosegue Shaurli -. ma magari loro potrebbero capire, non ne sono sicuro ovvio, cosa significa passione, impegno civico, volontariato che abbia o non abbia qualsiasi colore politico. E… pandolos chi di Rude an dan di insegna’!!".

La segretaria del circolo Pd di Ruda, Palmina Mian, che stamane ha denunciato l’atto vandalico contro ignoti ai carabinieri di Villa Vicentina, ha detto che “c’è tanta amarezza e rabbia tra i volontari che animano la Festa che si tiene al parco de L’Unità di via Torre dal 12 al 15 agosto. Gli autori dell'atto non cercano la luce del giorno per un confronto franco e serio: preferiscono il buio per esprimere disprezzo e astio. Non è casuale la concomitanza con la campagna elettorale nazionale e il momento di forte crisi politica che il Paese sta vivendo”.
Per la segretaria dem di Ruda “questo gesto non deve essere sottovalutato: gli ultimi decenni hanno favorito una politica di disprezzo nei confronti di quanti esprimono un'idea politica diversa dalla propria. Ma non è il nostro sentire, non è lo spirito di servizio con cui tante persone si impegnano per dar vita ad un appuntamento, come è la Festa di Ruda, fatto di incontri politici, momenti conviviali e amicizia”.
“Non ci faremo spaventare dai codardi né smetteremo di offrire dialogo e – conclude Mian - anche un bicchiere di vino a chi si vuole confrontare e vuole partecipare alla nostra Festa”.

Fotografia tratta dal profilo Facebook di Cristiano Shaurli.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori