Impianto agrivoltaico di 137 ettari a Bicinicco, l’ira di M5S e Open Fvg

La Regione ha dichiarato l'interesse regionale per il progetto 'Greenfrut'. Avrà una potenza di 68,51 MWp e interesserà anche i comuni di Mortegliano, Castions di Strada, Santa Maria La Longa e Pavia di Udine. Honsell (Open FVG) Capozzi (M5S): "I cittadini non lo sanno"
Redazione

Il 14 maggio scorso è stato pubblicato sul sito del Ministero del l’Ambiente e della Sicurezza energetica l’avvio della Valutazione di impatto Ambientale per la realizzazione di un impianto agrivoltaico denominato “GREENFRUT” e opere connesse, tra cui un nuovo elettrodotto, di potenza 68,51 MWp nei comuni di Bicinicco, Mortegliano, Castions di Strada, Santa Maria La Longa, Pavia di Udine. Sul progetto è stato inoltre dichiarato l’interesse regionale.
A intervenire chiedendo che venga discussa pubblicamente la procedura ministeriale sono i consiglieri regionali Furio Honsell di Open Sinistra FVG e Rosaria Capozzi del MoVimento 5 Stelle, a seguito della serata informativa organizzata a Bicinicco dal Comitato per la Difesa del Friuli Rurale.
“Come spesso accaduto anche in passato nessuna amministrazione ha però inteso avvertire i cittadini di ciò – riferiscono i due consiglieri regionali -. Il nostro intervento ha dunque l’intento informativo di permettere ai cittadini di fare opposizione contro tale opera, indubbiamente impattante, entro i termini che scadranno ai primi di giugno”.
“Nonostante le perplessità già più volte espresse circa la collocazione di questi impianti su terreni agricoli di pregio, invece che su aree dismesse e degradate, riteniamo sia necessario e doveroso informare la popolazione di come verrebbe modificato il paesaggio dei luoghi in cui vive e lavora ogni giorno, che verranno coperti da pannelli fotovoltaici su una superficie pari a 195 campi da calcio per lo più a Bicinicco (69%), Mortegliano (17%) e Castions di Strada. Inoltre, avendo la legge regionale n. 3 del 10 maggio 2024 individuato le aree caratterizzate da presumibile non idoneità, depositeremo un’interrogazione alla Giunta Fedriga per capire se tra i 137 ettari opzionati per il nuovo impianto ricadano anche aree con queste caratteristiche”.
I due rappresentanti di Open FVG e M5S proseguono: “Questi progetti di mega-impianti devono tenere conto dei potenziali rischi ambientali che possono provocare a seguito dei fenomeni climatici estremi, come l’uragano Vaia, o la tempesta di grandine avvenuta in queste zone meno di un anno fa. Devono inoltre tenere debitamente in conto anche lo smaltimento e il fine vita dell’impianto. È importante informare i cittadini residenti per metterli nelle condizioni di partecipare alle decisioni che possono toccarli molto da vicino e permettere loro di potersi esprimere. Purtroppo, come ormai è usanza consueta la procedura di valutazione di impatto ambientale è stata avviata poche settimane prima delle elezioni amministrative che interesseranno due dei tre Comuni più coinvolti, i cui consigli comunali quindi non possono più adottare atti se non urgenti e improrogabili, e quindi non possono esprimere un parere”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia