33 cuccioli illegalmente importati, condannato un 51enne

Il veicolo fu fermato sull'A4 all'altezza di Palmanova
Hubert Londero

Nel furgone aveva 33 cuccioli importati illegalmente dalla Slovacchia, cinque dei quali morirono per le fatiche del viaggio. Per questo un italiano di 51 anni residente nel Comasco è stato condannato con il rito abbreviato a 6 mesi e 6 giorni di reclusione, pena sospesa, dal Tribunale di Udine per maltrattamento di animali, trasporto di animali da compagnia al fine di trarne profitto e falso.

La vicenda risale al giugno 2019. L’uomo fu fermato sull’A4, all’altezza di Palmanova, dalla Polstrada e dal Corpo forestale regionale mentre guidava il furgone in direzione Venezia. Assieme a lui viaggiava anche il proprietario di un negozio di animali di Como. Al l’interno del mezzo c’erano 29 cuccioli di cane e 4 di gatto. Secondo l’accusa, gli animali avevano meno di 12 settimane di vita ed erano stati separati prematuramente dalla madre. Al momento dei controlli, i due esibirono ai forestali passaporti contraffatti, che indicavano false date di nascita delle bestiole.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia