Integrazione industriale fra Italpol e Mondialpol

I due gruppi di vigilanza privata verso l’integrazione industriale. Closing dell’operazione a fine agosto. Il marchio Italpol rimarrà sul mercato
Redazione

Il Gruppo Mondialpol, storico e consolidato brand nei servizi di vigilanza privata, trasporto, contazione e custodia valori, attraverso la società Vedetta2Mondialpol, e la società Italpol Group di Udine, leader del settore vigilanza privata in Friuli-Venezia Giulia, hanno firmato il contratto preliminare per un progetto di integrazione industriale fra i due gruppi.

“Con questa operazione – commentano Giovanni Claudio Magon (fondatore e proprietario di Italpol) e Fabio Mura (proprietario, con Marco Mura, del Gruppo Mondialpol) – abbiamo colto una grande opportunità per aumentare la quota di mercato regionale. Non a caso, il radicamento territoriale di Italpol con l’organizzazione capillare a livello nazionale di Mondiapol rende ancora più performanti sia il percorso di crescita qualitativo e dimensionale che la gamma di servizi offerti ai clienti”.

Italpol Group ha circa 200 dipendenti e un fatturato di circa 10 milioni, con un margine Ebitda di oltre il 12% che, relativamente a mix di servizi offerti e dimensioni, è rilevante per questo settore. Il Gruppo Mondialpol, già presente in Friuli-Venezia Giulia, vanta un organico di circa 2.700 dipendenti diretti e 1.300 indiretti; un fatturato consolidato 2018 di circa euro 200 milioni e aggregato di 270 milioni. Il marchio e il management di Italpol rimarranno attivi per la gestione del business. Il perfezionamento dell’operazione è previsto per fine agosto 2019.

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia