Kronospan, prima udienza del processo contro le portavoce del Comitato Abc

Un risarcimento per danni morali e d'immagine da 600mila euro. Lo ha chiesto l'azienda di San Vito al Tagliamento
Hubert Londero

Prima udienza oggi in Tribunale a Pordenone del processo per diffamazione riguardante la Kronospan di San Vito al Tagliamento. Sul banco le due portavoce del Comitato Abc che si batte contro l’ampliamento del sito, comprensivo di essicatoio.

A dare il via alla causa è stata la società, rappresentata dall’avvocato Maurizio Miculan, che ha chiesto un risarcimento di 600mila euro per i danni morali e d’immagine subiti a causa dei post e degli articoli pubblicati dal Comitato negli ultimi anni, che conterrebbero attacchi e accuse infondate. La Kronospan ha già stabilito che qualunque somma risarcitoria ottenuta sarà devoluta in beneficienza.
Dal canto loro, le due imputate, difese dall’avvocato Luca Ponti, sostengono di essersi limitate a riprendere i fatti ricavati dai documenti prodotti dalla stessa Kronospan e contenuti nelle istanze alla Regione e di aver esercitato il libero diritto di manifestazione del pensiero.

La prossima udienza è prevista per fine febbraio 2023.

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia