La berlina di Santa Maria La Longa

A Santa Maria La longa c'è una berlina vera e propria, sopravvissuta alle distruzioni
Redazione

A Santa Maria La longa c’è una berlina vera e propria, sopravvissuta alle distruzioni. Si trova all’incrocio principale del paese, verso la chiesa, a pochi passi dalla Roggia che porta acqua al fossato di Palmanova. Grazie a Tania abbiamo scoperto qualcosa sulla sua storia.

Le berline esistevano nelle piazze dei paesi nei secoli XV e XVI; erano colonne di diversa architettura dove si incatenavano o si esponevano al pubblico disprezzo le persone responsabili di reati o peccati. La berlina di Santa Maria la Longa risale a un periodo compreso tra il 1500 e il 1530; si ipotizza che fosse stata innalzata, inizialmente, vicino alla Basilica di Aquileia, nei primi anni del 1500, esattamente nel 1509, e che poi fu spostata a Santa Maria la Longa a seguito dell’occupazione austriaca di Aquileia. In base a documenti del XVII secolo si è scoperto che la berlina è rimasta sempre nello stesso punto dove sorge oggi; si stagliava nella vecchia e originale piazza di Santa Maria la Longa, poi modificata a seguito della costruzione del canale Rugo Brentana. 

Nel 1797, con decreto del governo centrale, siamo in epoca napoleonica, fu ordinata la demolizione di tutte le berline e di tutti i patiboli; non si sa come quella di Santa Maria la Longa sia sopravvissuta; forse al tempo fu dimenticata. Oggi una trattoria che sorge a pochi passi dalla colonna riporta il suo nome: Alla Berlina.

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia