La Slovenia chiude diversi valichi, «Abusi intollerabili da un Paese dell’Unione Europea»

“Il governo sloveno continua a sbarrare i valichi con il Friuli Venezia Giulia, per impedire l’accesso nel proprio territorio agli italiani, creando gravi disagi ai lavoratori che operano ...
Redazione

“Il governo sloveno continua a sbarrare i valichi con il Friuli Venezia Giulia, per impedire l’accesso nel proprio territorio agli italiani, creando gravi disagi ai lavoratori che operano oltre i confini. Sono stati installati nuovi sbarramenti a Muggia nelle frazioni di Lazzaretto, Santa Barbara, Cerei, Chiampore oltre che in provincia di Udine a Taipana. Chiedo al ministro Di Maio di intervenire immediatamente: non possiamo continuare a restare inermi di fronte agli abusi della Slovenia che ha deciso di vietare il transito in vista del lockdown che sarà attivato sul proprio territorio dal 1° aprile, senza essere informati preventivamente e mettendo quindi in difficoltà i sindaci dei territori coinvolti. Di fronte a queste problematiche di confine, sollecitiamo anche maggiori controlli sul flusso dei migranti provenienti dalla Rotta Balcanica. Inconcepibile il comportamento che in questa emergenza sanitaria sta portando avanti un Paese dell’Unione europea nei nostri confronti e nel silenzio di ogni Istituzione.” E’ quanto dichiara il deputato di Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto, che annuncia un’interrogazione al governo per assumere delle iniziative contro il blocco dei confini disposto dalla Slovenia.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia