Home / News / Laguna romantica con le crociere serali e il jazz, a Marano / GUARDA LE FOTO

Laguna romantica con le crociere serali e il jazz, a Marano / GUARDA LE FOTO

Per palcoscenico la laguna, sopra la testa un mare di stelle e il ritmo che scorre come l’acqua sotto la chiglia, l’aria carica di note jazz. La grande musica torna protagonista della navigazione con Laguna Jazz

Per palcoscenico la laguna, sopra la testa un mare di stelle e il ritmo che scorre come l’acqua sotto la chiglia, l’aria carica di note jazz. La grande musica torna protagonista della navigazione con Laguna Jazz, l’iniziativa agostana del Battello Santa Maria che proporrà otto crociere serali con concerti dal vivo all’imbrunire e cena a base di freschissimo pesce locale.

Da giovedì 6 al 13 agosto in mezzo alla laguna andrà in scena un piccolo festival jazz, che il capitano Nico Pavan, maranese doc e musicista per diletto, ha organizzato affidando la direzione artistica a Daniele D’Agaro, uno dei migliori sassofonisti e clarinettisti italiani (premio “Top Jazz” 2007 e 2008), che ha ingaggiato un drappello di ottimi musicisti del panorama locale, mettendo a punto un calendario in grado di accontentare sia gli esperti del genere che coloro i quali si avvicinano per la prima volta alla sterminato universo jazz.

La rassegna Laguna Jazz proporrà perciò per ogni serata un diverso gruppo e menù musicale, così che ciascuno potrà scegliere la propria colonna sonora preferita. Alla musica si accompagnerà la navigazione in un ambiente naturale unico e una cena da buongustai. In ciascuna serata si salperà alle 19 da Marano, da Piazza Colombo, e alle 20 da Lignano, da viale Italia, con un diverso gruppo jazz a bordo.

Si navigherà lentamente, accompagnati dalle “emozioni blue” del jazz, lungo la costa di Lignano, con un passaggio alla Terrazza Mare, per poi entrare nella laguna di Marano e nella Riserva Naturale Foci dello Stella, di cui si potrà apprezzare l’ambiente incontaminato e tranquillo. Quindi il Battello calerà l’ancora al centro della laguna: qui sarà proposta una cena a base di pesce locale e la seconda parte del concerto, per poi rientrare a Lignano (alle 23) e a Marano (a mezzanotte).

Si partirà giovedì 6 agosto, con una serata dedicata ai caldi colori del latin jazz, con un repertorio che partirà da Cal Tjader per poi spaziare tra brani che hanno fatto la storia di questo genere.

A guidare la ciurma in questo viaggio musicale saranno i Latin Jazz Vibration, con Luigi Vitale al vibrafono, Daniele D’Agaro al clarinetto e Denis Biason alla chitarra. Venerdì 7 agosto appuntamento pensato per intenditori, con il trio “Hot Romantic Circle”, composto da Claudio Cojaniz al piano, Carlo Franceschinis al contrabbasso e Nello Da Pont alla batteria, che proporrà brani originale del maestro Cojaniz e dell’indimenticabile Thelonious Monk.

Sabato 8 agosto sarà la volta del blues, con il Naoto Date 4et, composto da Igor Puntin alla tromba, Gianvito Caldarola alle tastiere, Carlo Franceschinis al contrabbasso e Alessandro Barile alla batteria e specializzato nella trasposizione dei grandi classici in emozioni Blue. Sarà invece dedicata a un’esplorazione nei lidi nascosti del jazz la crociera musicale di domenica 9 agosto, che avrà come protagonista lo Shallow Water Duo, con Mirko Cisilino alla tromba e Giorgio Pacorig al piano Fender. Il quartetto Blues in the Pocket, solare ed energetica band che macina un repertorio tutto dedicato alla musica soul jazz degli anni ’60, sarà invece il protagonista della serata di lunedì 10 agosto, con Daniele D'Agaro al sax tenore, Denis Biason alla chitarra elettrica, Marzio Tomada al basso elettrico e Alex Mansutti alla batteria.

Si viaggerà quindi attraverso rare sonorità eclettiche con un trio straordinario, fresco e accattivante: protagonisti della crociera musicale di martedì 11 agosto saranno gli Spherical Triangle, ovvero Filippo Orefice (sax tenore), Gianpaolo Rinaldi (organo Hammond) e Andrea Pivetta (batteria). Un’incursione nella cultura musicale balcanica è in programma mercoledì 12 agosto, con il Twin Slivo Duo, composto da Gabriele Cancelli alla tromba e Andrea Medeot alla chitarra e al contrabbasso. Il mini festival lagunare si chiuderà giovedì 13 agosto, con un omaggio alla musica degli anni ’20 e ’30, a New Orleans e al Dixieland affidato a una band irresistibile, The Dixieland Stumblers: Daniele D'Agaro al clarinetto, Denis Biason al banjo e Marzio Tomada al contrabbasso.

Intrigante e ricco sarà anche il menù studiato per la cena, tutto a base di freschissimo pesce locale: antipasto di fasolari crudi, crostino con alici marinate all’ortolana, crostino con l’acciuga e salsa sicula, frittata con i gamberi di laguna, baccalà mantecato, impepata di cozze alla pirata, frittura di mare & laguna (con calamari, triglie, moli, naselli, gamberetti), il tutto accompagnato da patatine fritte, prosecco, acqua e caffè. In caso di forte maltempo le crociere saranno rinviate al primo giorno successivo utile, a partire da lunedì 17 agosto.

La manifestazione si terrà nel rispetto delle misure anti-Covid. Per maggiori informazioni consultare la pagina FB Laguna Jazz, per prenotazioni: Nico 3396330288; info@battellosantamaria.it 

Due note biografiche sui musicisti

Direttore artistico: Daniele D’Agaro Daniele D'Agaro vince il premio della critica nazionale "Top Jazz" nel 2OO7 e 2OO8 come migliore sassofonista e clarinettista italiano. Si esibisce da dieci anni con il trio del pianista Franco D'Andrea e la Globe Unity Orchestra di Berlino. Ha inciso circa 9O cd, si esibisce negli Stati Uniti, Europa e Russia. Denis Biason è il chitarrista più sensazionale e poliedrico in circolazione. Suona professionalmente musica classica, flamenco, jazz e rock. Si esibisce in tutta Europa ed Asia.

Il formidabile tandem ritmico formato da Marzio Tomada e Alessandro Mansutti è uno dei più solidi e apprezzati del momento. Si esibiscono con i gruppi più rappresentativi del Nord-Est.

Il programma:

Giovedì 6 agosto LATIN JAZZ VIBRATION Luigi Vitale (vibrafono) Daniele D’Agaro (clarinetto) Denis Biason (chitarra) I caldi colori del latin Jazz di Cal Tjader & more

Venerdi’ 7 agosto Claudio Cojaniz TRIO HOT ROMANTIC CIRCLE Claudio Cojaniz (piano) Carlo Franceschinis (contrabbasso) Nello Da Pont (batteria) Un sound per intenditori, brani originali del maestro Cojaniz e del grande Monk

Sabato 8 agosto NAOTO DATE 4ET Igor Puntin (tromba) Gianvito Caldarola (tastiere) Alessandro Barile (batteria) Carlo Franceschinis (contrabbasso) Classici trasformati in emozioni blue

Domenica 9 agosto SHALLOW WATER DUO Mirko Cisilino (tromba) Giorgio Pacorig (Fender piano) L’onda sonora vi accompagnerà nei lidi nascosti del jazz

Lunedì 10 agosto BLUES IN THE POCKET Daniele D'Agaro (sax tenore) Denis Biason (chitarra elettrica) Marzio Tomada (basso elettrico) Alex Mansutti (batteria) Soul-Jazz, Blues, Calypso and more! Una solare ed energetica band che macina un repertorio tutto dedicato al Soul/Jazz degli anni ’60.

Martedì 11 agosto SPHERICAL TRIANGLE Filippo Orefice (sax tenore) Gianpaolo Rinaldi (organo Hammond) Andrea Pivetta (batteria) Un trio straordinario, fresco e accattivante, si esibisce in rare sonorità eclettiche

Mercoledì 12 agosto TWIN SLIVO DUO Gabriele Cancelli (tromba) Andrea Medeot (chitarra&contrabbasso) La cultura balcanica entra nelle sonorità allargate del Jazz

Giovedì 13 agosto THE DIXIELAND STUMBLERS Daniele D'Agaro (clarinetto) Denis Biason (banjo) Marzio Tomada (contrabbasso) Una irresistibile, energetica band con un repertorio dedicato alla musica degli anni 1920 e 30, New Orleans e il Dixieland Partenza da Marano alle 19 (Piazza C.Colombo) e da Lignano alle 20 (Viale Italia) Rientro ore 23 a Lignano e 24 a Marano Massimo 40 posti

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

News

Contro l'invasione di migranti, irruzione di CasaPound in Consiglio regionale: IL VIDEO

Dopo i finti cartelloni stradali affissi ieri alle porte di diversi paesi, i militanti della tartaruga frecciata sono entrati in aula muniti di bandiere tricolori e megafono: "Questo è il frutto della vostra inettitudine"

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori