Latisana: 43 nuovi nati in 1 mese. Comitato pronto a sciogliersi

Riaperto il 29 luglio, il punto nascita di Latisana ha registrato il quarantunesimo parto. Con questo trend sarebbe raggiunto l’obiettivo dei 500 in un anno. Il comitato festeggia ed è pronto a sciogl...
Alessandra Salvatori
loading...

Nelle ultime ore il punto nascita di Latisana ha raggiunto i 41 parti dal giorno della riapertura. I fiocchi rosa e azzurri appesi in reparto dallo scorso 29 luglio sono già 43. E il Comitato Nascere a Latisana festeggia il risultato raggiunto. I numeri registrati in meno di un mese rappresentano già un verdetto per chi per anni si è battuto a difesa della struttura e per la riattivazione del reparto. Se il trend dovesse confermarsi da qui ai prossimi mesi, si arriverebbe infatti alla soglia dei 500 parti l’anno. Per altro in questo ospedale stanno arrivando anche gestanti che territorialmente farebbero riferimento ad altri punti nascita. L’ultima è giunta da Cordovado.

E’ grandissima la soddisfazione del Comitato, che a questo punto si prepara a sciogliersi, come racconta a Telefriuli Renata Zago. “Lo faremo con un brindisi il fine settimana del 7 e 8 settembre, durante la manifestazione Settembre Doc” annuncia.

Nel 2002 nacque l’associazione “Consulta dei genitori di Latisana e Ronchis”, che si occupava di tematiche legate alla famiglia. Quando alla fine del 2012 si è iniziato a parlare della chiusura del punto nascita di Latisana, una costola dell’associazione si è fatta carico della battaglia per la salvaguardia del reparto.

“Ottenuto il nostro obiettivo – spiega Renata Zago – ora torniamo in prima linea sul fronte della genitorialità. Lo faremo già a Settembre Doc. Allestiremo in piazza un ‘pit stop baby’, un punto d’appoggio per le mamme che potranno in tranquillità allattare e cambiare il pannolino ai propri bimbi. Sarà la premessa per la nascita del punto mamma, nella sede dell’associazione, di fronte al Duomo. Si tratta di un progetto, finanziato dalla Regione, che prevede oltre ad un infopoint dedicato a genitori e futuri papà e mamme, anche l’organizzazione di corsi specifici, dedicati pure a chi si appresta a diventare nonno. Il nostro obiettivo – fa sapere Renata Zago – è quello di creare un distretto amico della famiglia”.

La rappresentante del comitato non entra invece nelle polemiche che negli ultimi giorni hanno visto come protagonisti i sindaci di Palmanova e Monfalcone, Martines e Cisint. “Dico solo una cosa – afferma Zago. Bisognerebbe pensare di più alle donne che si stanno avvicinando ad un momento importante e delicato della loro vita, il parto. Questo clima di scontro genera tensioni ed inquietudine. Le future mamme – conclude – hanno invece bisogno di tranquillità e serenità”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia