Scoperti 11 lavoratori in nero tra le bancarelle di fiere, sagre e festival

Chiesta la sospensione di un’attività. Elevati 30 verbali dalla Guardia di Finanza
Redazione
loading...

Nel corso di 4 manifestazioni che si sono tenute lo scorso fine settimana nella Destra Tagliamento, la Guardia di Finanza di Pordenone ha scoperto 11 lavoratori “in nero” tra le bancarelle, sorpresi a lavorare nei banchi delle aziende espositrici. I 4 eventi verificati dai finanzieri sono stati: la “Festa di Primavera”, organizzata a Fontanafredda e a Prata di Pordenone; la sagra “Viva la Puglia”, allestita a Pordenone e il festival “Tempo al Tempo”, svoltosi a San Vito al Tagliamento – dedicati alla floricoltura, all’orticoltura e all’enogastronomia, hanno richiamato migliaia di visitatori da tutta la regione e oltre.

Le fiamme gialle hanno riscontrato 30 mancate certificazioni di corrispettivi. Per un’azienda, inoltre, è stata proposta, al competente Ispettorato Territoriale del Lavoro, la sospensione dell’attività per aver impiegato personale in nero in misura superiore al 10% degli occupati regolari.

Dall’inizio dell’anno le Fiamme Gialle hanno scoperto 120 lavoratori “in nero” e 2 irregolari, sanzionando 54 datori di lavoro, per 35 dei quali è stata proposta la sospensione dell’attività.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia