Lavoro nero, stangata per un bar di Udine

L'attività è stata sospesa e sanzionata per oltre 40 mila euro. Fermate altre tre attività in provincia
Redazione

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Udine hanno sospeso 4 attività in provincia di Udine per questioni inerenti la sicurezza e la presenza di manodopera irregolare. Si tratta di 3 pubblici esercizi e un’azienda agricola.

Complessivamente i militari dell’arma hanno elevato sanzioni per oltre 150.000 euro. Le più cospicue, da 40 mila euro, hanno punito un bar tabacchi di Udine, dove le forze dell’ordine hanno riscontrato la presenza di un lavoratore irregolare sui due presenti. La mancata redazione del documento di valutazione dei rischi, l’assenza della cassetta di primo soccorso e la mancata manutenzione periodica dei dispositivi antincendio ha portato la sospensione dell’attività anche per le gravi violazioni sulla sicurezza riscontrata.

Sospesa e sanzionata con circa 15mila euro anche una panetteria-pasticceria sempre di Udine, all’interno della quale è stata verificata la mancata nomina del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione. Sospensione e 35.000 euro di multa anche per un bar ubicato di Tavagnacco, all’interno del quale è stata riscontrata la presenza di un lavoratore “in nero” sui 3 presenti, oltre alla mancata formazione antincendio e primo soccorso e la nomina di un RSPP privo di attestato.

Sanzioni per oltre 15.000 euro ai titolari di un bar di Rivignano Teor per l’assenza sul luogo di lavoro della cassetta di primo soccorso e la mancata nomina dell’addetto al primo soccorso ed emergenza.

Sospesa anche una azienda agricola di Bicinicco, all’interno della quale è stato trovato un dipendente “in nero” sui 3 in servizio, oltre a violazioni in materia di sicurezza. Per l’attività sono scattate sanzioni per circa 20 mila euro. Stessa sorte anche per una seconda azienda agricola di Bicinicco (UD), sospesa e sanzionata con 1 mila euro per non aver nominato un RSPP con attestato valido e per non aver designato un addetto al primo soccorso ed emergenza.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia