Home / News / Lignano: a breve i dragaggi del Tagliamento, operazione da 45mila metri cubi di sabbia

Lignano: a breve i dragaggi del Tagliamento, operazione da 45mila metri cubi di sabbia

Questa mattina sopralluogo dell’assessore regionale all’ambiente Fabio Scoccimarro. Fanotto: "Dragaggi e ripascimento dell'arenile attività da rendere ordinarie"

Lignano Sabbiadoro

A Lignano breve partiranno i dragaggi del Tagliamento sia all'altezza della darsena di Marina Uno che alla foce del fiume. Un'operazione da 45mila metri cubi di sabbia analizzata e ritenuta assolutamente idonea al ripascimento della spiaggia a 700 metri dalla riva che al tempo stesso ripristinerà i 3 metri di profondità permettendo alle barche di accedere alle darsene. Lo ha affermato l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro, di cui continuano i sopralluoghi nelle località interessate dalle operazioni di dragaggio e ripascimento.

Dopo Monfalcone, Primero e Grado, oggi l'esponente della Giunta, accompagnato dai propri dirigenti e funzionari, ha verificato lo stato delle spiagge e marine di Lignano e Aprilia Marittima. 

L'ispezione ha coperto e analizzato l’intero territorio. Erano presenti all’incontro anche i principali concessionari interessati dalle attività e i rappresentanti dei Marina.

“Ho apprezzato molto la visita per prendere visione delle attività di dragaggio pianificate dalla Regione e per confrontarsi con le problematiche locali - ha premesso il primo cittadino -. Ho voluto rappresentare all’assessore una visione più completa possibile delle nostre necessità, ribadendo come l’attività di dragaggio e ripascimento dell’arenile debba essere concepita come una manutenzione ordinaria per presentare al meglio l’offerta turistica della nostra località. Abbiamo auspicato assieme, infatti, che possano essere il prima possibile superate anche tutte quelle limitazioni che, allo stato, non contribuiscono a garantire una apertura serena della prossima stagione.”

"Abbiamo ascoltato le istanze degli operatori e del sindaco ai quali ho assicurato il massimo sforzo della Regione per garantire l'operatività entro l'avvio della stagione turistica - ha ribadito Scoccimarro -. Superato questo termine poi avvieremo tavoli permanenti tra operatori ed enti pubblici, quelli con cui a breve firmeremo il protocollo d'intesa, al fine di garantire la programmazione delle attività di dragaggio e delle formalità burocratiche". In particolare ad Aprilia Marittima, agli operatori e amministratori locali, l'assessore ha ricordato "il nodo dell'interpretazione normativa della Laguna che impedisce di agire con gli atti necessari. Anche su questo fronte - ha concluso Scoccimarro - ci siamo attivati con i vertici ministeriali e abbiamo sensibilizzato Procura della Repubblica e prefetti per sbloccare l'impasse, anche perché per quanto di sua competenza la Regione ha già predisposto i milioni di euro e le delibere necessarie".

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori