Litiga coi vicini: li minaccia con un’ascia e con una pietra appuntita: finisce in manette

È successo a Pasian di Prato. L'uomo aveva acceso un fuoco in giardino. All'arrivo dei Carabinieri, ha cercato di aggredirli ed è stato arrestato
Paola Treppo

Arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, incendio, minaccia aggravata, porto abusivo di strumenti atti a offendere.

A finire nei guai, nel pomeriggio di ieri, un cittadino albanese di 46 anni, con precedenti di polizia, regolare sul territorio italiano.

L’uomo ha incendiato delle pedane in legno che aveva accatastato nel giardino adiacente una coppia di connazionali, a Pasian di Prato.

È nata una lite con i vicini di casa, per futili motivi, al culmine della quale il 46enne ha impugnato una ascia e una pietra appuntita, minacciandoli.

A quel punto sono arrivati i Carabinieri della Stazione di Martignacco, comandata dal Luogotenente Edoardo Ciappi, e a supporto i militari dell’Arma della Stazione di Feletto Umberto. Sono intervenuti, a supporto, anche i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Udine.

Lo straniero, che aveva già deposto l’ascia e la pietra appuntita, si è scagliato contro i Carabinieri, colpendoli con strattoni, calcio e pugni, senza riuscire comunque a provocare loro lesioni.

L’ascia e la pietra sono state poste sotto sequestro. L’uomo è stato arrestato e associato alla casa circondariale di Udine dai Carabinieri della Stazione di Martignacco, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia