Furibonda lite in strada con la compagna, ferita anche con una bottiglia

I Carabinieri di Trieste hanno fermato l'uomo, che ha minacciato e insultato anche i militari
Redazione

Nella serata del 4 gennaio, alcune cittadine allarmate avevano segnalato al 112 una furibonda lite in corso tra una coppia in una via di Borgo Teresiano, a Trieste.
Sul posto due pattuglie dei Carabinieri del Radiomobile di via Hermet che hanno sorpreso l’uomo ancora intento a picchiare la compagna, una 30enne residente in città. La donna presentava lividi al volto e una ferita molto evidente alla testa, inferta dal fidanzato con una bottiglia di vetro.

Soccorsa, è stata trasportata all’ospedale Cattinara, dove è stata sottoposta a una serie di accertamenti sanitari: fortunatamente non è in pericolo di vita, ma ha riportato una prognosi di 30 giorni.

L’uomo, un 36enne di origine romena senza fissa dimora, è stato arrestato dai militari per lesioni aggravate con uso di oggetti atti a offendere. Non pago, l’uomo ha anche minacciato e insultato gli uomini dell’Arma, tentando a più riprese di ostacolare le attività e di liberarsi; per questo dovrà rispondere anche di resistenza a Pubblico Ufficiale.

Dagli accertamenti, è emerso che, negli ultimi sei mesi, le forze dell’ordine erano intervenute in più occasioni per sedare liti tra i due e la donna era stata già vittima di violenza. Il 36enne è stato quindi denunciato anche per maltrattamenti in famiglia. Il Gip ha convalidato l’arresto e disposto per l’uomo l’obbligo di firma.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia