Il maltempo si abbatte sul Friuli

Pioggia e vento forte hanno causato la caduta di rami e alberi
Redazione
loading...

Le precipitazioni continuano ad abbattersi sul Friuli Venezia Giulia. Alla pioggia e alle temperature in diminuzione, però, si è aggiunto anche il vento, con raffiche di Bora che a Trieste hanno raggiunto anche i 110 chilometri all’ora.  Un centinaio gli interventi attivati in regione per risolvere i disagi causati della caduta di rami e alberi.  In provincia di Udine, ad esempio, il maltempo ha attivato diverse squadre di vigili del fuoco e della Protezione civile, come a Clauzetto, Forgaria nel Friuli, Rive d’Arcano, Faedis e Frisanco. A Clauzetto un albero si è abbattuto sulla carreggiata presente in località “Mulinars”, in via della Val Cosa. A Forgaria nel Friuli alcuni alberi hanno ostruito la viabilità presente nella zona riserva Lago di Cornino, lungo la “Strada di Bottecchia”. A Rive d’Arcano situazione simile con alberi schiantati in via Camin e che hanno ostruito parzialmente la carreggiata, poi liberata dai volontari. A Faedis un albero è caduto in zona industriale. Altri interventi, infine, sono in corso anche a Frisanco, sempre per la caduta di piante.
Situazione più complessa a Trieste dove il vento di Bora sta impegnando i Vigili del fuoco giuliani su tutto il territorio di competenza con alberi pericolanti o caduti e danni ad alcuni manufatti. Qui sono 25 gli interventi portati a termine e una cinquantina quelli in svolgimento o in attesa dell’assegnazione di una squadra. Per sopperire alle richieste il comando VV.F. di Trieste ha richiamato in servizio personale libero dal turno e al momento stanno operando sul territorio 6 squadre supportate da 3 autoscale, una giunta dal comando Vigili del fuoco di Udine e una arrivata a Trieste, grazie alla convenzione internazionale di reciproca collaborazione, da Capodistria (SLO).

Servizio video di Andrea Pierini

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia