Maltempo in Friuli: da cittadini e imprese segnalati danni per oltre 200 milioni

Daniele Paroni
loading...

Ieri scadevano i termini per le segnalazioni da parte di chi ha subito danni principalmente la notte del 24 luglio, stime al rialzo visto che in seguito non sono mancate repliche di maltempo come fra la serata di ieri e la giornata odierna, i documenti con le stime stanno arrivando ancora, ma è importante che i gli enti locali abbiano i dati il prima possibile per fornire per avere una stima totale dei danni e capire l’entità dei beni da risarcire. Una decina i comuni particolarmente colpiti, in un’area rossa ben circostanziata: Mortegliano triste capitale del maltempo le segnalazioni sono 1650 e la cifra dei danni è da capogiro, 87milioni di euro, dalla stima fornitaci nel pomeriggio dal sindaco Roberto Zuliani, emblematiche le immagini scattate dai droni della polizia locale di Udine.

In provincia di Pordenone, il territorio di Brugnera è il secondo comune più colpito della Regione, ad oggi le 800 le segnalazioni e 40 milioni di danni, suddivi al 50% fra privati e aziende. A Sacile le istanze sono state 1221 per un importo presunto di 12 milioni e 695mila euro secondo le stime del sindaco Carlo Spagnol ancora da quantificare i danni a Porcia dove le segnalazioni sono 120.

Ritornando nel Medio Friuli a Sedegliano, il sindaco Dino Giacomuzzi fa sapere che le domande arrivate sono 450, per un 50% riguardano edifici l’altra metà capannoni e superfici agricole, danno stimato 4 milioni di euro, dei quali mezzo milione riguarda immobili comunali. A Varmo quadro critico con il primo cittadino Fausto Prampero riferisce di 500 documenti protocollati e danni per 2 milioni 700mila euro. A Lestizza gli uffici comunali hanno ricevuto circa mille domande ma ne arriveranno altre, conferma il sindaco Eddi Pertoldi. Pioggia di segnalazioni a Codroipo, il vice sindaco Giacomo Trevisan conferma che è stata superata quota 2mila,
A Bicinicco le segnalazioni di danno a oggi sono oltre 500, stima ancora approssimativa da parte del sindaco Paola Turello, ma qui la grandine ha provocato danneggiamenti a privati per circa 2 milioni e oltre un milione di euro. All’azienda Bipan, la prima cittadina conferma danneggiamenti per 15 milioni di euro.

A Bertiolo, fa sapere il sindaco Eleonora Viscardis, il patrimonio pubblico conta 300mila euro di danni, ma le segnalazioni sono 680. Danneggiata la nuova scuola ‘Risultive’, i tetti del municipio, il magazzino comunale, le coperture degli ambulatori, della sede delle associazioni e i numerosi lampioni spaccati,
A Talmassons prosegue la raccolta delle segnalazioni, il primo cittadino Fabrizio Pitton definisce il danno mostruoso su 2996 edifici presenti, più di 1500 sono danneggiati, l’80% nel capoluogo, 1590 le segnalazioni utili al monitoraggio. Il patrimonio pubblico patisce danni per oltre un milione di euro.
A Pozzuolo del Friuli Denis Greatti l’assessore alle attività produttive ci conferma che sono state protocollate oltre duemila domande riconducibili a privati e aziende.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia