Home / News / Maltempo, Friuli in allerta fino a lunedì per il forte rischio valanghe

Maltempo, Friuli in allerta fino a lunedì per il forte rischio valanghe

La Protezione civile ha diramato un'allerta meteo arancione su Carnia e area montana del Friuli Occidentale

maltempo, allerta, valanghe

Sono stati operativi per interventi e monitoraggio del territorio 72 volontari di Protezione civile di 20 comuni. Durante la mattina si sono verificate ancora precipitazioni abbondanti su pianura e costa, anche temporalesche, intense sui monti con nevicate in progressivo calo fino a 500-700 m circa e venti sostenuti da sud o sud-ovest. Uno smottamento di terra si è verificato sulla strada comunale tra Ragogna e la frazione di San Pietro.

EVOLUZIONE: Un sistema frontale atlantico interesserà la regione per tutta la giornata di sabato 23; domenica 24 passerà un veloce fronte freddo, più attivo sulle zone orientali. Alla luce delle previsioni, la Protezione civile regionale ha diramato un'allerta meteo di livello arancione su Carnia e area montana del Friuli Occidentale dove, fino a lunedì 25, ci sarà un marcato rischio valanghe, di grado forte su tutta l'area montana alpina e prealpina e di grado 5 (molto forte) nella zona del Monte Canin.

Nel pomeriggio di oggi probabili precipitazioni residue con quota neve sui 500 - 700 m. Sulla costa soffierà Libeccio moderato, in ulteriore attenuazione. Considerato il persistere del pericolo valanghe su tutta l’area montana è stata emessa una nuova Allerta regionale (n°5-2021) per valanghe valida dalle ore 12 di oggi sabato 23/01/2021 alle ore 14 di lunedì 25/01/2021. Su molti pedii saranno probabili distacchi spontanei di medie e grandi dimensioni, che potrebbero interessare anche la viabilità. Lunedì il pericolo scenderà al grado marcato.

VIABILITA’: Si riportano di seguito i principali aggiornamenti relativi alla viabilità regionale. Sono chiuse al traffico:

  • SR 465 “della Forcella Lavardet e valle San Canciano” dal km 10+596 al km 15+300
  • SR UD 76 "della Val Raccolana" per l’intero tracciato nei comuni di Chiusaforte e Tarvisio;
  • SR UD 110 “di Passo Pramollo”
  • SR UD 73 "DEL LUMIEI" dal km 0+00 al km 3+100 (in comune di Ampezzo);
  • tratto in guado su SR PN 27 km 11+500/13+500 (Rauscedo);
  • tratto in guado su SR PN 51 km 4+000/5+800 (Cordenons - Murlis).

SITUAZIONE FIUMI E INVASI

Situazione sotto controllo, i livelli dei principali corsi d’acqua sono aumentati nella notte e in mattinata ma ora sono in graduale diminuzione.

ATTIVITÀ DEL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE

Segnalati piccoli dissesti, allagamenti localizzati, problemi di sgombero neve e caduta di alberi nei comuni di Sacile, Paularo, Castelnuovo del Friuli, San Leonardo, Mossa, Fanna, Ragogna, Sappada. Segnalati fenomeni valanghivi in varie località montane senza interessamento di viabilità aperte al traffico o aree

antropizzate.

Previsioni meteo:

Sabato 23: nel pomeriggio probabili precipitazioni residue con quota neve sui 500 - 700 metri. Sulla costa soffierà Libeccio moderato, in ulteriore attenuazione.

Domenica 24: non sono previsti fenomeni significativi, salvo possibile Bora moderata nel pomeriggio. Evoluzione incerta.

Lunedì 25: non sono previsti fenomeni significativi salvo Bora moderata, a tratti, sulla costa.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori