Home / News / Botte, minacce e insulti ad anziani: 3 arresti in una casa di riposo di Grado

Botte, minacce e insulti ad anziani: 3 arresti in una casa di riposo di Grado

Otto le vittime. Documentato anche uno schiaffo ad un'ospite non autosufficiente

Minacce, insulti, violenze psicologiche e fisiche. Su persone molto anziane e spesso non autosufficienti. Tre operatori sanitari di una RSA di Grado sono stati arrestati dai Carabinieri al termine di una indagine per maltrattamenti sugli ospiti della struttura. L'indagine dei NAS di Udine è cominciata da una sospetta serie di ricoveri in pronto soccorso a Gorizia di anziani, tutti provenienti dalla stessa casa di riposo.

Da queste segnalazioni è cominciata una fitta attività di indagine sui dipendenti della struttura per anziani gradese, che ha permesso di raccogliere le prove, da novembre ai giorni scorsi, di diversi episodi di violenze, insulti e minacce, con anche uno schiaffo da parte di uno dei tre indagati ad una anziana disabile. Almeno otto le vittime, tutte ricoverate nella struttura con importanti deficit fisici e cognitivi.

I tre, portati in carcere per decisione del GIP del Tribunale di Gorizia su richiesta della Procura della Repubblica di Gorizia, residenti nelle provincie di Udine e Gorizia, saranno ora sottoposti a giudizio, per accertare le loro responsabilità penali.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori