Maratonina dell’Isonzo, tutti di corsa a San Canzian d’Isonzo

Prevista per domani, domenica 26 gennaio, la “Maratonina dell’Isonzo”. Appuntamento alle 11.30 su Telefriuli con il Campanile della Domenica. Conducono Alexis Sabot e Sara Ramani
Redazione

In anticipo rispetto alla sua consueta data di marzo, la Maratonina dell’Isonzo vivrà la sua terza edizione il prossimo 26 gennaio, andando così a colmare il vuoto lasciato dalla consorella Maratonina del Collio.

Non è però questa l’unica novità della mezza maratona di San Canzian d’Isonzo, perché la prova sui 21,097 km andrà ad inaugurare un nuovissimo circuito italosloveno, la Challenge Nastro Azzurro che successivamente si svilupperà nelle località slovene di Capodistria il 5 aprile e di Bovec il il 19 settembre per concludersi con la classica Maratonina Città di Gorizia del 18 ottobre, con obbligo dei partecipanti di portare a termine almeno 3 delle 4 mezze previste. Per San Canzian la Maratonina dell’Isonzo è forse l’evento principale di tutta la stagione sportiva ma è anche un’occasione per farsi conoscere al di fuori del territorio goriziano, mettendo in mostra tutte le sue bellezze come le tante caratteristiche chiesette ma anche le sue ville come Villa Fabris dal bellissimo cortile interno.

Anche nel 2020 alla Maratonina sarà abbinata la marcia ludico-motoria di 6 km. Il percorso di gara è stato leggermente modificato e reso più scorrevole e lineare, quasi del tutto pianeggiante con le uniche leggere difficoltà poste nell’ultima parte di gara, soprattutto se ci sarà vento in particolare nel lungo passaggio sul lungomare. Il tracciato si sviluppa fra i comuni di San Canzian d’Isonzo, Staranzano e Monfalcone toccando anche la località balneare di Marina Julia, con sede di partenza e arrivo in pieno centro di San Canzian da dove verrà dato il via alle ore 10:00, con la passeggiata non competitiva che scatterà 10 minuti dopo. 

Per l’occasione, il Campanile della Domenica sarà in diretta da San Canzian d’Isonzo dalle 11.30 alle 12.45, con Alexis Sabot e Sara Ramani. Verrà dato ampio spazio anche alla valorizzazione del comune ospitante, con servizi di approfondimento sulle peculiarità del territorio.

La quota di partecipazione è di 18 euro entro il 6 gennaio, poi è previsto un aumento di 5 euro; possibile iscriversi anche la domenica mattina al costo di 25 euro; per le società è stata confermata l’offerta di un’iscrizione gratuita ogni 10. Parte del ricavato andrà devoluto alla FONDAZIONE TELETHON. Per informazioni: Gruppo Marciatori Gorizia, tel. 0481.530760 e 340.9805741, www.marciatorigorizia.it

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia