Home / News / Dubbio Mes per Fedriga: in Fvg potrebbero arrivare oltre 700 milioni per la sanità

Dubbio Mes per Fedriga: in Fvg potrebbero arrivare oltre 700 milioni per la sanità

Pd e Forza Italia favorevoli, Lega e Movimento 5 stelle contrari

In Friuli Venezia Giulia potrebbero arrivare oltre 700 milioni, il 2% dei 37 miliardi dell’Italia, l’obbligo è a investire esclusivamente sulla sanità. Gli interessi sono dello 0% se restituite in sette anni altrimenti dello 0,8. Su questo Pd e Forza Italia si sono detti favorevoli resta però la contrarietà del Movimento 5 stelle schierato al fianco della Lega nei dubbi sullo strumento finanziario.

La posizione del presidente della Regione Fvg

“Il Mes? Mi sorprende che nessuno degli altri Paesi lo stia utilizzando”, ha detto il governatore Massimiliano Fedriga, durante un forum all'Ansa. “Ho paura che sia un lupo travestito da agnellino: dicono che non ci sono condizioni, che non c'è nulla che non va, ma in realtà sappiamo benissimo che, come già avvenuto in passato, le condizioni si possono cambiare a maggioranza e anche successivamente".

"Le riforme che abbiamo conosciuto con un altro Mes, quello della Grecia, sono taglio di pensioni, sanità e sociale. Io utilizzerei massima cautela. Chi parla in modo entusiastico del Mes a prescindere non capisco se lo faccia in cattiva fede o con un'estrema superficialità", ha ribadito Fedriga, ricordando che i fondi europei riguardano esclusivamente la sanità.

“Lascerei da parte i facili entusiasmi: adesso è il momento di rimboccarsi le maniche e fare le scelte giuste con le risorse che sono già a disposizione. Sono stati fatti 85 miliardi di nuovo debito e mi auguro che quei soldi siano utilizzati bene. Non mi sembra che le scelte del Governo siano indirizzate verso questo bene", ha concluso Fedriga.

Pronta la replica del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli. “Non è durata 24 ore l'apertura di Fedriga all'ipotesi che il Fvg potesse utilizzare una parte dei miliardi del Mes: eccolo già allineato alla propaganda di Salvini e pazienza per la sanità della nostra regione. Abbiamo ancora nelle orecchie le parole del 'governatore' che prima pretende soldi dal Governo perché 'tanto si sta indebitando per miliardi, giustamente, lo farei anche io', e adesso si preoccupa di trovare 'un Paese indebitato con l'Europa”.

“L'obbedienza al capo partito semplicemente viene prima di tutto, sicuramente prima dei cittadini e della sanità della nostra Regione”, commenta Shaurli. “E se le trattative sui Patti finanziari con lo Stato avranno buon esito per il Friuli Venezia Giulia questo si dovrà a una volontà di dialogo che nel Governo nazionale non è mai venuta meno e a un lavoro con Roma che il Pd non ha mai interrotto, neppure di fronte ai toni provocatori di Fedriga o alla propaganda della Lega”.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori