Il killer dei Figli delle stelle assolto anche in Cassazione

Per lui niente carcere ma solo la Rems
Andrea Pierini
loading...

Assolto perché non imputabile. La corte di cassazione mette il punto. Alejandro Augusto Meran non tornerà in carcere ma dovrà restare ancora in una Rems, indicativamente 30 anni dal 2021, dopo che il 4 ottobre del 2019 aveva sottratto la pistola dell’agente di polizia Pierluigi Rotta sparando e uccidendo lui e il suo collega Matteo Demenego.

Nelle sentenze di primo e secondo grado le corti avevano assolto Meran perché incapace di intendere e volere, in particolare durante l’appello era stata rigettata la richiesta di una nuova perizia psichiatrica sull’imputato. La sostituto procuratore generale della Cassazione Antonietta Picardi nel suo intervento si è pronunciata per la inammissibilità del ricorso e dunque già nei giorni scorsi era trapelato parecchio pessimismo in chi avrebbe voluto una condanna al carcere per Meran.

Attualmente il cittadino dominicano è rinchiuso in una Rems in Liguria e ogni sei mesi viene sottoposto a un nuovo esame per valutarne lo stato mentale.

“C’è qualcosa che non va nella Giustizia, è evidente che il sistema Giustizia è da rivedere”. Questo il commento di Lorenzo Tamaro, Segretario Provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia alla lettura del responso sul caso Meran.

“Le immagini parlano chiaro, l’omicida di Rotta e Demenego ha agito con freddezza, lucidità e determinazione”, ricorda il Tamaro.

“Violenze, furti, rapine e molti altri reati troppo spesso trovano nelle vittime gli unici a pagare il conto – aggiunge il sindacalista -. La mancanza di effettività della pena, inoltre, svilisce il lavoro svolto dalle forze dell’ordine”, sottolinea il rappresentante del Sap. “Giustificare sempre tutto e non presentare un “conto” – chiosa Tamaro – è un messaggio molto pericoloso”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia