Minori da Cavazzo a Udine, San Domenico teme nuovi disagi

Minori a Udine, il quartiere di San Domenico teme nuovi disagi
Giancarlo Virgilio
loading...

Da Cavazzo Carnico a Udine. La notizia del ritorno in città di tre minori stranieri riaccende le preoccupazioni nel quartiere di San Domenico. Proprio ieri, a poche ore dai rientri, il referente del Comitato di quartiere ci ha riferito che sono ricominciati gli schiamazzi e alcuni piccoli episodi sopra le righe.

“Raccogliamo ogni giorno testimonianze e video di comportamenti sopra le righe – riferisce a Telefriuli Massimo Zancanaro, presidente del Comitato. Chiasso, insulti e cestini puntualmente rovistati, forse alla ricerca di avanzi di sigarette o di hascisc nascosto da compiacenti”.  

Tutto questo crea tensione e malumore, spiega Zancanaro, che teme si possa “ripiombare nella situazione di degrado vissuta a fine 2023”.

“Dopo 30 giorni di pace, la paura è che la zona ripiombi alle risse e alle scene vissute tra settembre e novembre scorso, quando gli ospiti di Aedis furono trasferiti alla Casa dell’Immacolata di don Emilio de Roja”.

Proprio per questo, il Comitato di San Domenico invita il Comune ad attivare quanto prima il sistema di video sorveglianza, l’illuminazione e la pattuglia della Polizia locale promesse il 13 dicembre scorso, dopo la consegna delle 424 firme raccolte per chiedere più sicurezza a San Domenico. 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia