Home / News / Marcia indietro del Comune: non più vincolante il parere dei Consigli di Quartiere di Udine

Marcia indietro del Comune: non più vincolante il parere dei Consigli di Quartiere di Udine

La denuncia del candidato sindaco Martines: “I consigli non potranno interloquire con la Giunta”

Il Comune di Udine sembra intenzionato a fare marcia indietro sui Consigli di Quartiere. A sollevare la questione è Vincenzo Martines, candidato sindaco per il Pd che, sulla sua pagina Facebook, posta la delibera che sarà discussa il 16 aprile dalla Commissione consiliare.

“È talmente chiara da non lasciare dubbi”, scrive Martines. “I Consigli di Quartiere, voluti dalla destra, vengono svuotati di qualsiasi significato concreto, cancellando la possibilità dei cittadini stessi di conoscere e dibattere le scelte della Giunta, prima che vada approvata definitivamente. Il sindaco dispone l’abrogazione dell’articolo che disciplinava il “parere” dei consigli sulle questioni che li riguardavano. Si sono accorti che è troppo impegnativo…”.

“Ma allora a cosa servono i Consigli di Quartiere?”, si chiede l’esponete Dem. “Chi aveva scritto quella norma non si era reso conto di cosa stava parlando? Hanno scherzato con i cittadini? Hanno paura degli eventuali ricorsi? Una cosa è certa: hanno fatto in fretta anche questa cosa e pure su questa tornano indietro. Se questo è amministrare...”.

Resta aggiornato con i Tg di Telefriuli. Puoi farlo seguendo la diretta dal tuo telefonino cliccando il tasto LIVE (alle 7.00, 11.30, 12.30, 12.45, 16.30 e 19.00); dalla tv sintonizzati su canale 11, 511 HD del digitale terrestre. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Iscriviti gratis e subito al nostro canale Telegram cliccando qui: https://t.me/telefriuli_it

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori