Home / News / Moria delle api e dissequestro dei campi, agricoltori divisi sulla manifestazione

Moria delle api e dissequestro dei campi, agricoltori divisi sulla manifestazione

Sabato 6 aprile i coltivatori scenderanno in piazza, senza Coldiretti, a difesa dell'agricoltura

Il mondo dell’agricoltura regionale si divide, alla vigilia della manifestazione di piazza indetta dal Comitato spontaneo degli agricoltori, terzisti, conduttori e proprietari della terra, nato dopo l’apertura, in Procura a Udine, di un fascicolo per reato ambientale che vede centinaia di coltivatori friulani indagati per aver utilizzato erroneamente il ‘Mesurol’, provocando la moria delle api.

L’idea è quella di scendere in piazza a Udine, nella mattinata di sabato 6 aprile, con circa 200 trattori, in arrivo da diverse zone limitrofe alla città; dopo il ritrovo nel parcheggio dello stadio Friuli, i mezzi agricoli sfileranno in corteo fino al palazzo della Regione. Seguirà il convegno nella sala congressi della Regione, con la presenza del governatore Massimiliano Fedriga, dell’assessore all’agricoltura Stefano Zannier e del presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin.

Il Comitato sottolinea come “le varie inchieste giudiziarie degli ultimi anni abbiano danneggiato l’immagine dell’agricoltura friulana che oggi vive una situazione di grave difficoltà e incertezza, che mette in dubbio la sua stessa esistenza. La manifestazione non ha connotazione politica e neppure di conflittualità, ma è volta a far emergere il ruolo e la funzione dell’agricoltore come figura essenziale della conservazione dell’ambiente”.

“Una manifestazione inopportuna nei tempi e non condivisibile nelle modalità”. Michele Pavan, presidente della Coldiretti Fvg, spiega i motivi che portano la Federazione regionale a non partecipare all'iniziativa a Udine. “La premessa è che, quando si promuove un evento per valorizzare l'agricoltura e promuovere la tutela dell'ambiente, lo si deve fare coinvolgendo la cittadinanza - sottolinea Pavan -. Al contrario, ciò emerge è un incontro tra agricoltori, con l'inevitabile rischio dell'autoreferenzialità”.

La Coldiretti Fvg invita, inoltre, a non rovinare quanto costruito in occasione dell'incontro con la Regione e le associazioni degli apicoltori: “In un momento in cui siamo riusciti a ricostruire tutti assieme un clima meno teso e a riaprire il dialogo, dispiace che una manifestazione così confezionata, con tanto di trattori, possa produrre l'effetto opposto e rialimentare le polemiche”.

Resta aggiornato con i Tg di Telefriuli. Puoi farlo seguendo la diretta dal tuo telefonino cliccando il tasto LIVE (alle 7.00, 11.30, 12.30, 12.45, 16.30 e 19.00); dalla tv sintonizzati su canale 11, 511 HD del digitale terrestre. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Iscriviti gratis e subito al nostro canale Telegram cliccando qui: https://t.me/telefriuli_it

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori