Il Friuli piange mons. Duilio Corgnali

Il parroco si è spento oggi all'ospedale di Udine
Giancarlo Virgilio
loading...

Si è spento a 77 anni mons. Duilio Corgnali, uno dei preti più illustri della regione. Il religioso è deceduto oggi all’ospedale di Udine, dove si trovava ricoverato dal 15 dicembre a causa di una grave malattia.  Il parroco, ordinato sacerdote nel 1971, lascia dietro di sé un vuoto enorme. Per oltre 40 anni, infatti, è stato un animatore della vita culturale e sociale del Friuli.

Il suo ministero sacerdotale trovò particolare fecondità nel Friuli Collinare, dove ricordano come aveva a cuore i ragazzi e i disabili. Di Corgnali si ricordano anche i suoi libri, i suoi articoli e l’opera comunicativa che svolse da giornalista all’interno della Diocesi friulana, fin dal periodo della ricostruzione post terremoto.

Per 24 anni, fino al 2002, diresse il settimanale diocesano ‘La Vita Cattolica’. Nel 1993, inoltre, diede vita all’emittente radiofonica ‘Radio Spazio’.

Ma Corgnali è ricordato soprattutto per le sue battaglie sull’utilizzo del friulano nella liturgia, tanto che fu proprio lui il coordinatore della commissione che si occupò della traduzione del Messale romano in marilenghe, compito che assunse nel 2001 su incarico dell’allora arcivescovo Pietro Brollo.

Il 16 novembre scorso, dopo l’ennesimo stop, questa volta per mano della Conferenza episcopale italiana, Corgnali non utilizzò frasi di circostanza per commentare la bocciatura dell’assemblea dei vescovi.

Sulla scomparsa del sacerdote anche il presidente Fedriga ha espresso il suo cordoglio. “Il Friuli Venezia Giulia perde un grande uomo di Chiesa – ha affermato il governatore -, un sacerdote con profondo senso di servizio per la comunità, appassionato studioso delle origini del culto aquileiese, ma anche dinamico interprete dell’attualità e della contemporaneità. Un sacerdote che sapeva coinvolgere, ha ribadito Fedriga, ricordando l’impegno del prete nel sostegno dell’approvazione della Legge 482 del 1999 per il riconoscimento statale del friulano come lingua minoritaria.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia