Muggia come Venezia, disagi a causa dell’acqua alta

Andrea Pierini
loading...

C’è chi l’ha presa con filosofia gustandosi il caffè al tavolino del bar con addosso le galosce, altri hanno passato la mattinata con secchi e stracci a svuotare la propria attività commerciale. È stata una mattinata difficile quella che hanno vissuto i cittadini di Muggia dove il combinato disposto alta marea, pioggia e libeccio ha portato il livello del mare a salire in maniera importante arrivando a oltre 20 centimetri. Sul posto le squadre dalla Protezione civile e della polizia locale.

Se a Muggia sono state chiuse via Trieste, il Mandracchio e strada per il Lazzaretto per uno smottamento a Trieste i disagi sono stati più contenuti con la sola chiusura delle Rive nel tratto di piazza Unità dove l’acqua alta ha invaso la careggiata e la stessa piazza. Un rimorchiatore della Tripmare ha prestato assistenza alla Norwegian Epic ormeggiata alla stazione marittima. Ingenti invece i danni allo stabilimento Sticco a pochi metri dal Castello di Miramare. Numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco mentre in città a supporto della Polizia locale anche la Protezione civile. 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia