Home / News / Net è il gestore più virtuoso d'Italia, la conferma arriva dalle classifiche di ISPRA

Net è il gestore più virtuoso d'Italia, la conferma arriva dalle classifiche di ISPRA

La Città di Udine centra il primo posto nelle classifiche del Rapporto dei Rifiuti Urbani 2020. Il sindaco Fontanini: “Strepitoso". Govetto: "Un successo per la maggioranza che ha avuto il coraggio di guardare avanti contro gli insulti e le critiche"

rifiuti, net, immondizie

L' Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ha pubblicato l’annuale rapporto che certifica Net come gestore economicamente più virtuoso nell’intero panorama nazionale. Di conseguenza la Città di Udine centra il primo posto nelle classifiche.

Nel 2019 il costo pro capite più elevato è stato registrato per la città di Venezia, con 366,11 euro/ab, seguita da Cagliari con 314,98 euro/ab e Genova con 266,58 euro/ab. Diversamente accade per le città di Udine e L’Aquila, dove si registrano, rispettivamente 119,00 euro/ab e 122,62 euro/ab. 

“Strepitoso è l’aggettivo corretto per descrivere questi numeri che ci devono inorgoglire e motivare a fare ancora di più e ancora meglio in futuro. Ora è necessario infatti proseguire su questa strada con ancora maggiore determinazione”. Lo dichiara il Sindaco di Udine Pietro Fontanini“Peraltro, ci tengo a sottolineare che queste classifiche sono stilate dall’ISPRA, ente di ricerca ministeriale che da anni è il faro nazionale in tema delle analisi del ciclo e della gestione dei rifiuti urbani in Italia che fotografano in maniera oggettiva la realtà e quindi la virtuosità economica di Net e della città di Udine. L’attenzione all’ambiente premia anche economicamente, con costi contenuti e un servizio eccellente. Dobbiamo proseguire così”.

"Questi dati, oggettivi, arrivano da un soggetto imparziale - precisa Giovanni Govetto, presidente della Commissione tutela e ambiente -. Potevano essere un successo per tutte le forze politiche, sono invece solo un successo per la maggioranza che ha avuto il coraggio e la lungimiranza di guardare avanti, senza farsi scoraggiare dalle critiche e dagli insulti. Questi dati certificano che noi lavoriamo per il bene dei cittadini, non per complicargli la vita".

“Un risultato eccezionale, superiore a qualsiasi aspettativa, di cui siamo estremamente orgogliosi.” Sono le parole del Presidente di Net Mario Raggi. “Un primato che coinvolge tutta la squadra di Net, a partire dai dipendenti e colleghi che voglio ringraziare anche pubblicamente. Ma la soddisfazione nasce soprattutto dal fatto che la componente di costo che ha contribuito a posizionarci al primo posto italiano è, come si evince da rapporto ISPRA, la componente dei costi generali cioè l’indice che valuta l’efficienza e l’economicità dell’azienda. L’ambiente è una risorsa preziosissima, l’unica che abbiamo, ed è di tutti. Ambiente fa rima con “futuro” e non possiamo assolutamente dimenticarlo, specie in questi tempi di difficoltà”.

Net S.p.A. utilizza semplicemente queste soprastanti premesse (derivate da un documento ufficiale), talmente evidenti e chiare, per rilanciare la propria leadership regionale nel campo dei servizi ambientali tra i gestori pubblici. Le scelte strategiche di Net S.p.A. hanno sempre avuto come minimo comune denominatore l’integrazione dei diversi fattori economici, ambientali e sociali, simultaneamente finalizzati alla creazione di valore nel lungo periodo.

La sostenibilità per Net S.p.A. è il risultato di un solido equilibrio tra i valori sociali, economici ed ambientali che caratterizzano la nostra azienda e la sua attività. I risultati raggiunti e certificati dall’ente pubblico nazionale per eccellenza in campo ambientale, ossia L'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA ente pubblico di ricerca italiano, istituito con la legge n. 133/2008, e sottoposto alla vigilanza del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare) ci spingono a consolidare e presidiare ancora di più la presenza sul territorio mantenendo le tariffe competitive e al contempo diffondere una maggiore cultura del recupero e riciclo dei rifiuti. Parallelamente queste classifiche ci permettono di rafforzare nel tempo il ruolo di attore primario nell’ambito della definizione delle politiche ambientali regionali in risposta ai cambiamenti introdotti dalle normative e nell’ottica di anticipare le mutevoli condizioni in atto nel settore dei rifiuti. La creazione di valore sostenibile nel tempo deve essere supportata da una chiara identificazione, analisi e valorizzazione degli elementi chiave posti alla base del focus strategico della Società. Gli obiettivi primari dell’azienda sono perciò la riduzione degli impatti ambientali, l’attenzione all’efficienza energetica ed il continuo miglioramento del servizio al cliente, insieme a quelli prettamente economici volti al contenimento dei costi e all’efficientamento delle risorse. Guidata da solidi valori essenziali, Net S.p.A. persegue l’obiettivo primario di offrire agli utenti un efficiente servizio pubblico di igiene urbana.

LE CLASSIFICHE (CLICCA PER INGRANDIRE)

 

A sinistra la tabella con i costi pro capite delle singole voci di costo e la percentuale di copertura del costo totale rispetto ai proventi da tari e/o tariffa. A destra, invece, riportati i costi per kg di rifiuto riferiti ai capoluoghi di regione. il costo più basso è stato registrato a Udine con 20,10 eurocentesimi/kg con una produzione di 58,6 mila tonnellate di cui raccolte in modo differenziato 37,5 mila tonnellate.

 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori