Niccolò tornerà in Cina: ‘Il virus più pericoloso è quello del razzismo’

Lo studente del Sello ha promesso di voler tornare nel Paese del dragone per studiare e per poter ringraziare le persone che lo hanno aiutato
Redazione

Niccolò tornerà in Cina. Questa la promessa del 17enne nell’intervista oggi pubblicata da La Repubblica. Lo studente dell’Istituto Sello ha promesso che si recherà nuovamente in Cina per ringraziare chi lo ha aiutato nei giorni di quarantena e per studiare ancora la lingua e la cultura di quel popolo. A Pechino, ha raccontato il gradese, “mi sono sentito a casa, un grande senso di comunità: con tanti piatti, i vecchi saggi che possono parlare e i giovani che devono ascoltare”.

In merito alla frase del governatore veneto Luca Zaia sui topi, “i miei genitori ospitanti, Li Jun e Jiang Xian Xian, bevevano vino veneto. Il virus – sottolinea Niccolònon ha colori e non guarda in faccia nessuno. C’è un virus più pericoloso, ed è quello del razzismo”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia