Home / News / Notti brave a Turriaco, sospese le serate dedicate ai giovani

Notti brave a Turriaco, sospese le serate dedicate ai giovani

La decisione è stata presa dai titolari del club Qube in accordo con l'amministrazione comunale dopo i danneggiamenti e le proteste dei residenti

Sospesi fino a data da destinarsi i 'mercoledì sera a Turriaco'. Le serate organizzate dal club 'Qube' per la fascia dei clienti più giovani sono state temporaneamente soppresse a causa del comportamento di alcuni incivili. Nella zona di via Manaruti, infatti, nelle ultime settimane si sono verificati danneggiamenti, schiamazzi e rumori che avevano portato i residenti a protestare per il disturbo alla quiete pubblica.

Gli atteggiamenti sopra le righe che si sono verificati nella periferia del comune della Bisiacheria erano finite anche al centro dell’attenzione dell'amministrazione comunale, dopo che ignoti avevano vandalizzato per la terza volta in poche settimane la grande lettera ‘G’ che compone la scritta ‘Gaber’ posta lungo la pista ciclabile del paese. Da qui, la scelta di prendere provvedimenti e di concordare tra Comune e gestori una soluzione finalizzata a mettere un freno alla 'movida' più irruenta. Ad annunciare la sospensione sono stati gli stessi titolari del club che con un post su Facebook hanno voluto chiedere scusa alla comunità, spiegando che le serate erano finalizzate a ridare socialità ad una generazione duramente colpita dai due anni di pandemia.

"Noi non vorremmo mai che tanti paghino il prezzo per alcuni, ma le vicende trascorse ci impongono a prendere un provvedimento esemplare - spiega la direzione del locale -. Per dare un segnale, abbiamo deciso che le serate per il pubblico più giovane del mercoledì vengono sospese fino a data da destinarsi. In questo modo - proseguono i referenti del Qube - ci auguriamo che le persone che si sono rese responsabili dei gesti incivili ed irrispettosi verso la Comunità che ci ospita, nonché della fatica e del lavoro profuso da noi e da chi lavora con noi, si prendano il tempo per farsi un’analisi di coscienza e ragionare sui danni commessi e sulle varie conseguenze che essi hanno provocato".

"Consideriamo la decisione responsabile e opportuna per cercare di condividere un percorso assieme alla comunità", ha commentato il sindaco di Turriaco Enrico Bullian. Il primo cittadino, inoltre,  ha deciso di valutare nelle prossime settimane soluzioni puntuali che tengano in considerazione le varie necessità e che possano evitare il ripetersi di episodi spiacevoli.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori