Novantacinquenne vittima di una truffa telefonica

Le è stato fatto credere che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente.
Alberto Comisso

Una donna di 95 anni di Pasian di Prato è rimasta vittima, questa mattina, di una truffa. E’ stata raggiunta al telefono da un finto avvocato, che l’avvisava che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente stradale. E per non avere conseguenze legali, l’anziana avrebbe dovuto pagare per lui una cauzione che, di lì a poco, un sedicente carabinieri si è affrettato a ritirare a casa della donna: 140 euro.

Sono stati i parenti, ai quali la 95enne ha raccontato l’accaduto, ad allertare i carabinieri che indagano sulla vicenda.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia