Omicidio di Capodanno: maxi chiusura per il Laghetto Alcione

60 giorni di sospensione per il locale di Udine sud. La decisione è stata presa per i gravissimi motivi di ordine e sicurezza pubblica
Giancarlo Virgilio
loading...

Il Laghetto Alcione resterà chiuso al pubblico per ben due mesi. Questa la decisione assunta dal questore Alfredo D’Agostino, che ha valutato di sospendere l’attività di Udine sud per 60 giorni, a seguito del delitto che si è consumato a Capodanno e che ha portato alla morte del 31enne Ezechiele Mendoza Gutierrez.

Lo stop al locale della Baldasseria Bassa, assunto per gravissimi motivi di ordine e sicurezza pubblica, è addirittura superiore a quanto indicano le norme. La misura, infatti, tiene conto dei precedenti 3 provvedimenti emessi negli ultimi 6 anni, sempre a seguito di episodi di rilevanza penale registrati in via Prati.

L’istruttoria, avviata a seguito dell’omicidio, ha permesso inoltre di appurare che la sala da ballo fosse sprovvista di un regolare servizio di sicurezza durante i festeggiamenti iniziati l’ultimo giorno dell’anno e che continuasse ad essere frequentato da clienti ritenuti pericolosi, inclini alla violenza e spesso alterati dall’assunzione smodata di alcol.

Per la morte dell’operaio di 31 anni si trova tuttora in carcere il 34enne dominicano Anderson Vasquez Dipre, che ha confessato di aver colpito la vittima alla gola con lo stelo di un calice, a seguito di un litigio.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia