Omicidio Iurigh, Silvia Comello resta in carcere

Convalidato il fermo della donna
Hubert Londero

Resta in carcere Silvia Comello, la 42enne di Reana del Rojale accusata dell’omicidio di Stefano Iurigh, 43 anni, ucciso sabato sera con numerose coltellate al volto e al collo nella sua casa di Bicinicco. La misura cautelare è stata disposta dal gip di Udine Roberta Paviotti, che oggi ha convalidato il fermo della donna, che si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Durante l’udienza, il difensore della donna, l’avvocato Irene Lenarduzzi, ha annunciato la richiesta di una perizia psichiatrica sulla sua paziente. Su molti aspetti ancora oscuri della vicenda sarà fatta luce grazie dall’autopsia sul volto della vittima, che sarà svolta domani dal medico legale.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia