Omicidio Luca Tisi: al vaglio la posizione del sospettato

Dopo aver raccolto sufficienti prove, questa mattina è scattato il blitz in via Deciani
Alberto Comisso
loading...

E’ stato fermato questa mattina dalla polizia, in via Tiberio Deciani, poco dopo che era uscito da casa. Un uomo è sospettato di essere l’assassino di Luca Tisi, il 58enne clochard barbaramente ucciso sabato scorso nella galleria dell’ex cinema Capitol di Udine.

E’ stato condotto in Questura insieme ad un altro uomo, straniero, suo coinquilino, che è stato sentito dagli agenti come persona informata sui fatti.

Le indagini, svolte dagli uomini della squadra mobile sotto il coordinamento della Procura, hanno avuto una svolta nella tarda serata di ieri quando sono stati analizzati i filmati dell’ultima telecamera del sistema di videosorveglianza. Che avrebbero messo ogni tassello al suo posto.

Gli investigatori, attraverso un’attività certosina, sono riusciti a riscostruire gli spostamenti di quell’uomo in bicicletta che, prima e dopo l’efferato omicidio, era passato proprio nelle vicinanze dell’ex Capitol. Mancava però la certezza, confermata dalle immagini scansionate ieri, che si trattasse sempre della stessa persona.

Con sufficienti indizi di colpevolezza raccolte, questa mattina è scattato il blitz in via Deciani, dove l’uomo risiede in un appartamento, a poche centinaia di metri dal luogo dell’omicidio.

La polizia, dopo aver fermato il presunto assassino, lo ha condotto in Questura. Delegata dalla Procura, è stato perquisito l’alloggio con gli agenti che si sono concentrati nella ricerca degli indumenti indossati il giorno dell’omicidio, la bicicletta immortalata dalle telecamere e l’arma del delitto. Sono usciti dall’appartamento con alcuni scatoloni, il cui contenuto dovrà essere analizzato accuratamente.

Ora la posizione dell’uomo è al vaglio. Nei suoi confronti potrebbe scattare il fermo di indiziato di delitto o la custodia cautelare in carcere.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia