Home / News / Uccide la figlia nel giorno del suo compleanno, poi si toglie la vita

Uccide la figlia nel giorno del suo compleanno, poi si toglie la vita

Omicidio-suicidio nel Padovano. L'autore un uomo residente a Monfalcone

Caso di omicidio-suicidio a Sarmeola di Rubano, nel Padovano. Un uomo, Stelvio Cerqueni, 88enne di origini serbe residente da molti anni a Monfalcone, prima ha sparato alla figlia, poi si è tolto la vita rivolgendo l'arma contro se stesso.

La vittima, Doriana Cerqueni, proprio oggi compiva 60 anni e da qualche anno era residente a Sarmeola.

La tragedia si è consumata per strada, davanti al cancello dell'abitazione dove viveva la donna intorno alle 13 di oggi. A scoprire i due cadaveri, riversi sull'asfalto, sono stati alcuni parenti della donna che avevano appuntamento da lei a pranzo per farle gli auguri.

Sul posto indagano i Carabinieri della locale stazione e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Padova. Secondo una prima ricostruzione, il padre era arrivato in auto proprio questa mattina da Monfalcone e il delitto sarebbe avvenuto al culmine di una lite.

L’uomo avrebbe fatto uscire di casa la donna, che in quel momento era con uno dei figli del marito, e qui avrebbe esploso contro di lei due colpi di pistola, sparandosi poi al petto. Secondo le prime informazioni raccolte, da tempo ormai i due non si vedevano e non avevano rapporti.

Il movente

La genesi della tragedia, riferisce l'Ansa, nasce forse da molto lontano, da quando cioè Doriana scelse una strada di vita e di lavoro disobbedendo al padre, una trentina di anni fa. Stellio Cerqueni gestiva infatti un supermercato a Cividale del Friuli (Udine) assieme a un socio, che aveva all'incirca la sua età. Quest'ultimo rimase vedovo e con tre figli nati dal suo matrimonio. Tra lui e la figlia di Stellio nacque un amore, che portò i due a sposarsi; e dalla loro unione venne alla luce un quarto figlio. Abbandonata l'attività commerciale in Friuli, con l'opposizione di Stellio, i due si erano quindi trasferiti a Rubano, dove presero in gestione un mobilificio; negli ultimi anni, a causa dell'età e della cattiva salute del marito, Doriana ha gestito in prima persona l'attività imprenditoriale, ed era conosciuta come una donna forte e intraprendente. E forse proprio per questa autonomia e queste scelte il padre ruppe con lei e non le rivolgeva la parola da lungo tempo. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori