Omicidio Tulissi, Paolo Calligaris punta sul rito abbreviato

Sarà processato con rito abbreviato. L'unico imputato per l'omicidio di Tatiana Tulissi, ovvero Paolo Calligaris, ex convivente della 37enne uccisa con 5 proiettili calibro 38 l'11 novembre 200...
Redazione

Sarà processato con rito abbreviato. L’unico imputato per l’omicidio di Tatiana Tulissi, ovvero Paolo Calligaris, ex convivente della 37enne uccisa con 5 proiettili calibro 38 l’11 novembre 2008, ha confermato tramite il proprio legale di volersi difendere senza affrontare il dibattimento, ovvero esclusivamente in base agli atti contenuti nel fascicolo del pubblico ministero.

La scelta del rito è avvenuta questa mattina nel corso della terza udienza preliminare celebrata davanti al gup Andrea Odoardo Comez, dopo le controdeduzioni alle indagini difensive depositate dalla Procura. L’imprenditore friulano, oggi 49enne, non era presente in aula. Erano presenti, invece i familiari della giovane donna di Villanova dello Judrio uccisa con un revolver Astra Special c sull’uscio di villa Calligaris, a Manzano. Il processo riprenderà dunque martedì 18 giugno per l’inizio della discussione con la requisitoria del pm Marco Panzeri. La parola passerà poi nelle successive udienze all’avvocato Laura Luzzato Guerrini, legale parti civili, e ai difensori di Calligaris, gli avvocati del collegio difensivo Rino Battocletti, Alessandro Gamberini e Cristina Salon.

Ricordiamo che la scelta del rito abbreviato garantisce, in caso di condanna per i delitti, alla riduzione della pena di un terzo.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia